• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Eventi

Cerro Torre, serata imperdibile a Lecco

immagine

LECCO — La montagna più bella e difficile del mondo: il Cerro Torre, il simbolo della Patagonia e dell’alpinismo estremo. Il giallo della sua prima salita, e poi la lunga cordata internazionale degli scalatori che con la loro sfida infinita hanno scritto ma non ancora esaurito l’epopea di quella cima straordinaria.

E’ un appuntamento da non perdere quello che Valmadrera – grazie a Comune e Biblioteca civica – proporrà lunedì prossimo, 29 gennaio, agli appassionati delle vette. A condurre l’incontro sarà il giornalista e scrittore Giorgio Spreafico, fresco autore del libro “Enigma Cerro Torre”.
 
Al suo fianco Daniele Chiappa, l’accademico del Cai che nel 1974 con la squadra dei Ragni di Lecco guidata da Casimiro Ferrari scalò la montagna “impossibile” lungo la parete Ovest.
 
La serata – intitolata “Grido di Pietra, sogno e mistero” – annuncia un inedito viaggio attraverso mezzo secolo di spedizioni patagoniche, sulle tracce di  vicende e personaggi italiani e stranieri e sul filo di un racconto che raccorderà storia e palpitante attualità: dai primi tentativi del 1958 agli exploit degli anni Duemila, e da questi ultimi agli scenari del futuro. Lungo un percorso costellato di sogni verticali e scandito da una ricchissima documentazione fotografica, naturalmente ci si tufferà in profondità anche nel mistero della prima controversa salita del Cerro Torre, annunciata da Cesare Maestri nel ’59.
 
La scalata costò la vita all’austriaco Toni Egger e venne definita “la più grande di tutti i tempi” ma non ne esistono prove: ci fu davvero o invece sono stati proprio i Ragni i primi raggiungere la vetta del leggendario Grido di Pietra?
 
Su questo enigma, con il suo libro – edito la scorsa estate da Cda & Vivalda, premiato da critica e pubblico e già con la seconda edizione in arrivo – Giorgio Spreafico ha condotto un’investigazione avvincente e senza precedenti, muovendosi su terreni inesplorati e approfondendo con interlocutori di mezzo mondo gli argomenti tecnici che nutrono i dubbi dei detrattori di Maestri così come le certezze dei suoi sostenitori.
 
La serata di lunedì 29 gennaio –  organizzata in collaborazione con il Cai Valmadrera, l’Osa e la Sev – si svolgerà nella nuova Sala Consiglio del Centro Culturale Fatebenefratelli di Valmadrera. L’appuntamento è per le 21, l’ingresso libero.
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.