Curiosità

Vacanze di Natale in Himalaya per beneficenza

La cima del Kala Patthar (Photo courtesy of dapinoymag.wordpress.com)
La cima del Kala Patthar (Photo courtesy of dapinoymag.wordpress.com)

LOBUCHE, Nepal — Salire fino al Campo Base dell’Everest per raccogliere soldi da inviare ad un associazione africana che aiuta le scuole di Zambia e Tanzania. Questo l’obiettivo di un gruppo di nove persone provenienti da un isola della Manica che durante il periodo Natalizio ha messo da parte lauti pranzi e costosi regali per aiutare l’istruzione dei bambini meno fortunati.

Il gruppo di 9 persone è partita dall’isola di Jersey nel canale della Manica, per trascorrere le vacanze natalizie sull’Himalaya. Il viaggio non aveva scopo turistico, ma benefico: si volevano infatti raccogliere fondi per un’associazione africana Hast che aiuta le scuole delle regioni povere di Zambia e Tanzania.

La meta del viaggio era il Campo base dell’Everest e due componenti del gruppo si sono addirittura spinti fino alla cima del Kala Patthar, a 5.545 metri di quota. Complessivamente il viaggio è durato 11 giorni e la giornata di Natale è trascorsa in quota, seguendo la tradizione anglosassone del Secret Santa ovvero del Babbo Natale segreto per cui ad ogni membro del gruppo viene asseganata una persona dello stesso a cui fare un regalo.

I 9 hanno concluso l’esperienza il 31 dicembre con l’arrivo a Kathmandu e dopo qualche giorno hanno fatto ritorno. Una volta tornati hanno scoperto di aver raccolto quasi 7 mila sterline per l’associazione e i soldi continuano ad arrivare. L’esperienza è andata talmente bene che le persone sono pronte a ripeterla il prossimo novembre.

Tags

Articoli correlati

3 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close