News

Opinioni dei lettori: Piccolo Cervino, ma Da Polenza come la pensa?

immagine 

BERGAMO — "Il grande Creatore punirà tutto ciò, è una grande bestemmia" scrive Luciano Zuccarini a proposito del centro commerciale che le autorità svizzere di Zermatt vogliono costruire sulla vetta del Piccolo Cervino. "A sentirne solo parlare rabbrividisco. Mi meraviglia che un grande e stimatissimo alpinista e non solo, quale è il signor Messner, seppur con riserva, avalli questo mostruoso progetto. E sono sconcertato sentire le affermazioni fatte sulla rivista del club alpino Italiano "Lo Scarpone" da Agostino Da Polenza".

"Ma che centra la Tour Eiffel, Agostino? – continua Zuccarini – Che paragoni fai? Quella è stata costruita in una città, e de anche accettabile un opera di alta ingegneria in quel luogo, ma sulla cima del Piccolo Cervino mi fa inorridire. È vero che la montagna è di tutti… ma vogliamo lasciarla incontaminata e libera da quel mostro di metallo che voi volete, a quelle persone che amano e dedicano la vita a quella grande opera che è appunto il piccolo Cervino e a tutte le montagne che lo circondano. Mi auguro che tutto ciò non avvenga".
 
 
Ognuno è libero, nel rispetto altrui, di esprimere opinioni. La mie non sono certo quelle che mi vorrebbe attribuire la superficiale e maldestra estrapolazione di frasi da due articoli scritti per informare criticamente del "tubo" che gli svizzeri vogliono realizzare sul Piccolo Cervino.
 
Vorrei far notare che tale informazione è servita per avviare un dibattito critico sulla questione, di fronte al silenzio totale delle organizzazioni ambientali (che finalmente sembrano essersi svegliate) e di quello ufficiale della montagna.
 
Agostino Da Polenza

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close