• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Eventi, Primo Piano

Rai 1, questa sera TV7 ricorda Walter Bonatti

Walter Bonatti
Walter Bonatti

ROMA — Addio a Walter Bonatti, simbolo di un alpinismo eroico: quello glorioso del Dopoguerra italiano, quello della prima salita della storia al K2 e quello di alcune straordinarie imprese in solitaria e in inverno sulle Alpi occidentali, dal Cervino al Monte Bianco. Questa sera Rai 1 nella puntata di TV7, parlerà del grande scalatore scomparso il 13 settembre scorso. Durante la puntata interverrà anche Agostino Da Polenza.

La rete ammiraglia della Rai dedica parte della puntata di TV7 alla scomparsa di uno degli ultimi grandi nomi dell’alpinismo mondiale. Per parlare delle sue imprese, delle sue scalate, impensabili per l’epoca ma straordinarie anche per oggi, sarà in studio anche Agostino Da Polenza, alpinista, presidente del Comitato EvK2Cnr e grande conoscitore del K2.

L’appuntamento è per questa sera su Rai 1 alle 23.05.

Articolo precedenteArticolo successivo

21 Comments

  1. 23.05: è vero che per molti domani è giorno di riposo ma uno speciale notturno su un grande come Walter Bonatti sembra un po’ una presa in giro. Ci propongono in prima serata programmi vuoti, senza valore e quando c’è l’occasione (che nessuno avrebbe mai voluto che si presentasse) di poter fare cultura, parlando di imprese uniche, incredibili, di valori ed eticità di una persona eccezionale, non hanno il coraggio di modificare i loro stupidi palinsesti. Che pena. Elena

  2. Stante il fatto che lo guarderò assolutamente, sono completamente d’accordo per l’orario.
    Sono anche sicuro che rimarro male per il poco spazio che gli dedicheranno.
    Per Il valore di Walter non basterebbe una settimana di prime visioni!

  3. riquoto tutti, le 23 nn è tardi, ma è troppo tardi, xke potevano dare piu spazio a questo piuttosto che agli altri programmi vuoti!

    grazie

  4. Alle 21 I migliori anni e alle 23 lo speciale all’interno di Tv7 per ricordare Bonatti. Signori questa è l’Italia!!
    Ma come, se nè andato una bandiera, un mito anzi La Leggenda, e danno uno speciale in seconda serata (e poi vedremo quanto sarà la durata) ??? Comunque voglio guardare al bicchiere mezzo pieno come avrebbe fatto Walter e speriamo che siano in tanti questa sera a guardare su Rai 1.
    P.S. Per narrare le sue imprese ci sarebbero serviti almeno 10 speciali!!!!!

  5. Si!
    Piacerebbe anche a me rivedere in prima serata tutto il materiale disponibile su una grande persona come Walter Bonatti.

  6. averlo trasmesso in prima serata, avrebbe “educato” + gente e soprattutto i + giovani.
    ma forse bonatti è stato un personaggio abbastanza scomodo, perkè trasparente, onesto e coerente, qualità ke in Italia ad oggi non sono molto apprezzate.

  7. Non potrò mai dimenticare quegli occhi sinceri e quel sorriso onesto. Mi pare di averlo sempre conosciuto. Con affetto.

  8. Parlare di bonatti in prima serata? sarebbe come fare una puntata sui marziani, questo si costruiva le corde con la canapa e si forgiava i chiodi in ferro battuto e sopratutto non si vendeva a nessuno….oggi ci mancano queste persone purtroppo una di più. buon viaggio maestro

  9. Da insegnante e appassionato di montagna, concordo con chi protesta. I grandi italiani devono essere onorati meglio. Spero che il presentatore de’I migliori anni’ trovi lo spazio e l’intelligenza di ricordare un genio dell’alpinismo degli anni ’49-’65.

  10. Non vedo l’ora di guardarlo! Pero’ davvero che tristezza! Una persona come Bonatti si meriterebbe una prima serata!! Ma d’altronde la gente e’ abituata a vedere la spazzatura.

  11. Ho visto il servizio!
    Correggo quello che ho scritto prima.
    Menomale è andato in onda dopo mezzanotte (e non alle 23).
    Per me , un servizio brutto che più brutto era difficile fare,Come immaginavo.
    Non commento oltre…

  12. forse vasco rossi lo trasmetteranno alle 21…anche se penso a quanta gente si è drogata ai suoi concerti e all’esempio dato ai giovani con la sua vita…ma si sà l’italia è cosi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.