News

Caldo record in Alto Adige: 13°C

immagine

BOLZANO —  Poca neve, sole sulle montagne e temperature alte, molto al di sopra della norma. Sono queste le caratteristiche delll’inverno più anomalo degli ultimi anni. Tanto anomalo che ieri in Alto Adige la colonnina di mercurio ha sfiorato i 13°C.

Il "rosso" del termometro, insolito per l’inizio di gennaio, è stato registrato a Bolzano. E dire che la media del periodo dovrebbe essere intorno alla zero. Tutta colpa del Foehn, ha subito precisato gli esperti. Ovvero del vento caldo che spira dai quandranti settentrionali solo in particolari condizioni climatiche: quando l’aria a sud delle Alpi è particolarmente calda mentre quella a nord è più umida. 
 
Il grande caldo ha investito più o meno tutto l’arco alpino. Tanto che la giornate di ieri e di oggi possono essere scambiate per un inizio di primavera. Le previsioni per ora dicono che l’inverno ritarderà ancora di qualche giorno. Nessuna precipitazione in vista per tutta la settimana. E la neve faraà la sua comparsa dopo l’Epifania. Forse.
 
Restano verdi per il momento anche le montagne venete avvolte in un caldo abbraccio di provenienza atlantica che provoca costanti rialzi termici. Secondo gli esperti del centro valanghe di Arabba anche questa settimana dovrebbe trascorrere senza significative precipitazioni nevose sulle Dolomiti. In arrivo solamente due giorni di gran vento. Per cui, occhio nelle escursioni sulle vette.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close