News

Bivaccano sul Lyskamm, si fanno soccorrere per il freddo

Traversata Lyskamm (Photo courtesy rifugiomantova.it)
Traversata Lyskamm (Photo courtesy rifugiomantova.it)

AOSTA — Lieto fine per la disavventura di 4 alpinisti bulgari, che questo weekend sono rimasti bloccati sulla cresta del Lyskamm, celebre e complicato tratto del massiccio del Monte Rosa. Dopo un bivacco a 4.200 metri, hanno tentato di affrontare la cresta ma, vinti dal freddo e dalla stanchezza, si sono fatti soccorrere dall’elicottero.

Le informazioni riguardo l’incidente sono ancora scarse, ma secondo quanto riferito dall’agenzia Ansa, il gruppo di bulgari era composto da tre uomini e una donna. Nonostante il meteo instabile, la cordata è salita fin sotto le cime del Lyskamm, dove ha scavato un buco nella neve per passare la notte. In dotazione, però, gli alpinisti avevano soltanto un sacco a pelo, quando le temperature erano scese a 6 gradi sottozero.

La mattina dopo i 4 alpinisti, infreddoliti e provati dalla notte all’addiaccio, si sono avventurati comunque sulla cresta del Lyskamm. Verso le 12, però, si sono accorti di non farcela più e hanno chiamato i soccorsi. L’elicottero del Soccorso Alpino Valdostano li ha recuperati con qualche principio di congelamento e portati in ospedale.

“La situazione metereologica non era buona – ha detto Alessandro Cortinovis, direttore del Soccorso Alpino Valdostano, all’Ansa -. E’ probabile che si siano persi anche per scarsa visibilità”.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close