News

Addio alla seggiovia più vecchia d’Italia

immagine

VAL BADIA, Alto Adige — Era la seggiovia più vecchia d’Italia. Collegava Corvara con Col Alto, arrivando a 2.000 metri di quota. Da pochi giorni non funziona più: ha lasciato il posto ad un’ultra-moderna cabinovia di ultima generazione.

Tutta in legno ad eccezione della corda di collegamento e del motore, la seggiovia Col Alto era stata costruita sessant’anni fa. In quei tempi, rappresentava l’ultima generazione in campo tecnologico, ed era stata chiamata a sostituire le vecchie "slittovie" del tempo di guerra.
 
Tant’è che fu il primo passo verso la costruzione di un comprensorio sciistico tra i più famosi delle Alpi. Oggi, ahimè, è venuto il suo turno di "far largo ai giovani", e di andare in pensione. La cabinovia moderna ha una portata di 2400 persone l’ora, contro le 158 della sua "antenata".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close