• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Cronaca nera, Primo Piano

Trentino: escursionista solitario trovato in fondo ad un canalone

Tofino (Photo courtesy www.mtb-forum.it)
Tofino (Photo courtesy www.mtb-forum.it)

LEDRO, Trento — E’ stato ritrovato senza vita, in fondo ad un canalone, il corpo del 46enne scomparso in Trentino, tra le montagne della Val di Ledro. L’uomo lavorava come infermiere presso un istituto religioso di Arco e si era allontanato per un’escursione solitaria da cui, purtroppo, non ha più fatto ritorno.

L’allarme era scattato domenica notte, quando all’istituto si sono accorti del mancato rientro dell’uomo. I religiosi hanno avvertito i soccorsi, indicando la Val di Ledro come meta dichiarata dell’escursione. Vigili del fuoco e soccorso alpino si sono subito attivati con ricerche a piedi e sorvoli in elicottero.

Le ricerche hanno subito dato frutto: secondo quanto riferito dall’Ansa, i soccorritori hanno ritrovato l’auto dello scomparso alla malga Grassi e poi, risalendo verso la Cima Tofino, hanno individuato il suo corpo in fondo ad un canalone.

Secondo le prime ipotesi l’uomo potrebbe essere caduto in seguito ad una scivolata, magari causata dal maltempo. Ma sulla dinamica dei fatti sta eseguendo ulteriori accertamenti il commissariato di Riva del Garda.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.