News

Yellowstone, orso Grizzly uccide turista americano

Grizzly
Grizzly

JACKSON, Stati Uniti — Un turista americano di 57 anni è morto nei giorni scorsi, ucciso da un orso Grizzly nel Parco Nazionale di Yellowstone, Stati Uniti. L’uomo si trovava con la moglie sul sentiero che porta al Wapiti Lake nell’area del Grand Canyon, molto frequentata dai visitatori, quando è stato attaccato dall’animale: mamma orsa sarebbe intervenuta per proteggere il suo cucciolo.

Erano 25 anni che non si verificava un episodio del genere all’interno dei confini del Parco nazionale di Yellowstone. Prima di una settimana fa, l’ultima volta che un orso aveva ucciso un essere umano, uno dei 3 milioni e 600.000 che ogni anno visitano il parco, era il 1986.

Invece all’inizio della settimana scorsa un turista californiano di 57 anni in vacanza con la moglie, è stato ucciso da un esemplare di orso Grizzly. Secondo le prime ricostruzioni l’animale avrebbe avvertito la presenza dei due coniugi, che si trovavano lungo il sentiero che porta al celebre lago Wapiti nelle vicinanze dell’Artist Point, come un pericolo per il proprio cucciolo, così avrebbe sferrato un colpo fatale per proteggere la prole.

La tragedia si è consumata sotto gli occhi della moglie che nulla ha potuto fare per salvare il marito. Alcuni escursionisti che si trovavano nelle vicinanze, secondo quanto riferisce Abcnews, avendola sentita urlare le sono andati incontro e hanno chiamato il 911 per chiedere aiuto. Ma quando i rangers del parco sono arrivati l’uomo era già morto.

Dopo l’attacco il campeggio e i sentieri escursionistici sono stati chiusi. Non ci sono state altre segnalazioni della presenza di orsi in questa stagione in quest’area del parco. Non sono state trovate per esempio, carcasse di animali che di solito sono indice del passaggio dell’animale. Nei giorni successivi alla tragedia, i rangers sono andati comunque in cerca della mamma Grizzly senza avere però l’intenzione di catturarla dal momento che l’aggressione sarebbe stata a scopo difensivo.

“E’ una grande sfortuna che il viaggio di questa coppia di turisti sia finito in tragedia – ha dichiarato ad Abc News Dan Wenk, soprintendente del Parco di Yellowstone -. Chi decide di fare escursioni sui sentieri dello Yellowstone dovrebbe muoversi in gruppi di 3 o più persone, fare molto rumore e portare con sé uno spray al peperoncino contro gli orsi. Non si sa che la coppia attaccata ne avesse uno con loro”.

Tags

Articoli correlati

Un commento

  1. I consigli di cui all’ultimo capoverso valgono anche per certe zone alpine? E ‘noto il forte spirito protettivo di mamme orse, lupe, ecc. Conoscendo i periodi di riproduzione, non sarebbe il caso di mettere in guardia escursionisti solitari in tali periodi? Il ripetersi di questi casi, rari ma non nulli, senza azioni di informazione preventiva, rende sicuramente piu’ problematico il reinserimento dell’orso nelle Alpi. AT.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close