Trail running

Maratona del cielo: sconvolti i pronostici della 4 luglio

Titta Scalet (Photo Maurizio Torri courtesy www.laprovincia.it)
Titta Scalet (Photo courtesy www.clickalps.com)

APRICA — E’ il 25enne bellunese Titta Scalet il vincitore della 16ª edizione della skymarathon “Sentiero 4 luglio” che si è svolta domenica sulle Orobie, tra Aprica e Corteno Golgi. La sudata vittoria, ottenuta in 4h 21′ 58″ dopo un testa a testa con altri 3 concorrenti, ha sconvolto tutti i pronostici che vedevano favoriti nomi più noti come quello di Fabio Bonfanti. Al femminile, invece, si conferma imbattibile la verbanese Emanuela Brizio.

La gara si è svoltanella splendida mattinata di domenica, con condizioni a dir poco perfette: sole e temperature fresche. Dietro Scalet si è piazzato il bergamasco Fabio Bonfanti, già vincitore di due passate edizioni della gara, a soli 17 secondi di distacco. Terzo, pochi secondi più tardi, il trentino Michele Tavernaro che durante la gara ha vinto il premio Cima Sèllero (2744 metri), tetto della corsa.

La Brizio, detentrice del record di velocità sul vecchio percorso della 4 luglio, ha ancora una volta stupito i cronometri chiudendo la gara in 5h 15′ 01″, distaccando la seconda classificata – la bresciana Emanuela Galesi – di ben 40 minuti. Terza la bergamasca Carolina Tiraboschi, arrivata al traguardo di Santìcolo dopo 6 ore nette.

La mezza maratona ha visto vincitori il lecchese Stefano Butti e la bergamasca Lisa Buzzoni.
Info e classifiche: www.apricaonline.com, http://www.voli.bs.it/4luglio-skymarathon

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close