• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
News

Morta in un dirupo: avrebbe fatto tutto da sola

Il recupero della salma
Il recupero della salma

CHIETI — Avrebbe fatto tutto da sola e non ci sarebbero responsabilità di terze persone nella morte di Silvana Cece, la donna di 52 anni il cui corpo senza vita è stato ritrovato nei giorni scorsi in un dirupo non distante dal paese di Rocca San Giovanni, in provincia di Chieti.

La donna originaria del piccolo centro, per cause ancora in corso d’accertamento, è precipitata in un burrone a poca distanza dalla sua abitazione, nella pineta del paese.

Sulla vicenda si attendono i rilievi dell’autopsia, prevista per oggi, anche se le prime risultanze medico-legali parlano di morte accidentale. Non ci sarebbero elementi che facciano pensare a una responsabilità di terzi.

La donna era divorziata e senza figli. Sul caso indagano i Carabinieri della compagnia di Ortona.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.