News

Alpinista e snowboarder soccorsi sull'Appennino Abruzzese

Monte Velino (Photo Peterastn from flickr.com)
Monte Velino (Photo Peterastn from flickr.com)

PRETURO, L’Aquila — Un alpinista e uno snowboarder sono stati recuperati ieri sull’Appennino Abruzzese. Si tratta di due incidenti diversi capitati però quasi in contemporanea, tanto che l’elicottero del Soccorso alpino diretto verso il Monte Velino, dove si trovava il primo, è stato poi dirottato a Roccaraso sul Gran Sasso, per soccorrere il secondo, in condizioni più gravi.

Il primo incidente è capitato a un romano di 30 anni infortunatosi mentre saliva sul Monte Velino, la cima di 2.486, la più elevata del massiccio del Sirente. Si trovava a circa 2200 metri di quota quando è scivolato sulla neve. Dal momento che era da solo, senza piccozza e ramponi ha deciso di non proseguire, ma non se l’è sentita neanche di tornare indietro, così ha chiesto aiuto.

Il soccorso alpino si è diretto sul posto con l’elicottero del 118 partito da Preturo, in provincia dell’Aquila. Mentre la squadra era in volo però, ha stata richiamata da Roccaraso dove si era verificato un incidente più grave a uno snowboarder che necessitava di essere portato urgentemente all’ospedale.

Così l’elicottero è stato dirottato verso il Gran Sasso, mentre sul Velino si è diretto un altro velivolo del Corpo Forestale dello Stato. Dalla base di Rieti è decollato un Nh 500 che, pur non essendo dotato di verricello, è molto agile nel volo. All’ospedale di Avezzano è stato imbarcato un tecnico di Soccorso Alpino che con la squadra di soccorso h raggiunto in volo il luogo in cui si trovava il 30enne.

Era ormai l’imbrunire, ma il pilota dell’elicottero della Forestale è riuscito ad avvicinarsi e ad imbarcare in hovering il ferito e il tecnico del Soccorso alpino. Il giovane era in buone condizioni così è stato accompagnato alla sua auto, presso Massa d’Albe, dove è arrivato dopo le 17.30.

Più grave invece l’altro incidente, quello avvenuto sulle nevi di Roccaraso a uno snowboarder che sciava in fuoripista con un amico sulle pendici del Monte Pratello, nel comprensorio sciistico dell’Aremogna. Il giovane è stato soccorso inizialmente dagli agenti della polizia di Stato in servizio sulle piste, a causa della gravità dell’infortunio però, è stato richiesto l’intervento dell’elicottero del 118, che era già in volo per l’intervento sul Velino.

I soccorritori sono stati calati col verricello e hanno raggiunto il ferito, che riportava una frattura esposta alla spalla. Dopo averlo imbarellato e recuperato con il verricello, l’hanno trasportato all’Ospedale dell’Aquila.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close