• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità, Primo Piano

Incidenti in pista, gravi due giovani sciatori

Piste a Bardonecchia
Piste a Bardonecchia

BARDONECCHIA, Torino — Due brutti incidenti sulle piste sono capitati ieri a due giovanissimi sciatori: il primo è accaduto a Bardonecchia, in Alta Val di Susa, a un ragazzino di 11 anni feritosi gravemente durante una giornata sugli sci con la sua classe delle medie. Il secondo invece è capitato a una ragazza di 16 anni, un’agonista, che si stava preparando per le gare in val Sarentino, in Alto Adige.

L’incidente in Alta Val di Susa è accaduto dopo l’ora di pranzo sulla pista 1 nell’area Colomion, a Bardonecchia, un tracciato a quanto pare semplice, spesso scelto proprio dalle scuole di sci per portarvi i principianti. In effetti il ragazzino di 11 anni, residente a Sauze d’Oulx , si trovava lì proprio con la sua classe delle medie.

Il giovane sciatore ha però perso il controllo degli sci: è uscito di pista mentre scendeva, finendo sul lato destro nella zona di Pian del Sole e sbattendo violentemente contro un albero. Immediatamente sono intervenuti gli uomini del soccorso piste e il 118, che l’hanno trasportato con l’elicottero all’ospedale infantile Regina Margherita di Torino, dove gli sono state riscontrati traumi in diverse parti del corpo.

Il ragazzo avrebbe riportato fratture a una gamba, all’addome e a una spalla, oltre a un serio trauma cranico. Il casco però, che si è frantumato nell’impatto, gli ha salvato la vita.

L’altro incidente si è invece verificato di mattina in Alto Adige, a San Martino in val Sarentino. Una sedicenne di Cavalese, della società Agonistica Marmolada, ieri si stava allenando per la prova cronometrata in vista delle due discese libere in programma per oggi. Mentre sciava avrebbe perso il controllo degli sci, sbattendo violentemente la testa sulla neve ghiacciata.

La botta le avrebbe procurato un forte trauma cranico che le ha fatto perdere conoscenza. Subito soccorsa, è stata intubata e trasportata in elicottero all’ospedale neurochirurgico di Bolzano. Secondo il quotidiano locale L’Adige, i medici le avrebbero diagnosticato un trauma cerebrale, un trauma al viso, la frattura alla mascella e una lesione al ginocchio.

Attualmente sarebbe ricoverata in gravi condizioni nel reparto di rianimazione, in prognosi riservata e in coma artificiale. L’atleta trentina però, non sarebbe fortunatamente in pericolo di vita.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.