News

Escursionisti morti nel Gran Paradiso: indagata guida alpina

Una valanga
Una valanga

IVREA — Omicidio colposo. E’ l’ipotesi di reato per cui una guida alpina è stata iscritta nel registro degli indagati dalla Procura di Ivrea.

La vicenda, ricorderete, risale al 30 aprile del 2008. Cinque escursionisti francesi morirono sotto la neve a Pian Basei, a circa 2500 metri di quota nel Parco del Gran Paradiso, uccisi da una valanga. I cinque escursionisti e una guida alpina stavano facendo un’escursione nella parte piemontese del parco. C’era brutto tempo in alta quota, e una fitta foschia rendeva difficile l’orientamento.

Il gruppo è finito su una cornice di neve che ha ceduto sotto il loro peso: il movimento ha innescato la vera e propria valanga che non ha lasciato scampo ai turisti francesi. Si salvò solo la guida alpina, oggi 47enne e residente a Macot La Plagne, in Francia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close