• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Attualità

E l’Alto Adige punta su “aria pulita”

immagine

BOLZANO — Respirare aria pulita è ormai cosa rara nelle nostre città. Un tentativo di sensibilizzare le persone sul tema dell’inquinamento atmosferico è stato fatto dagli assessori Michl Laimer, Werner Frick e Thomas Widmann, e dal direttore di dipartimento Florian Zerzer, attraverso la presentazione della campagna "Missione aria pulita 2006", avvenuta ieri a Bolzano.

Quattro dipartimenti della provincia di Bolzano – Ambiente, Finanze, Mobilità e Sanità – hanno deciso di proseguire anche quest’anno la campagna di sensibilizzazione, già avviata nello scorso inverno.
 
Dal 2 novembre entreranno in vigore alcuni provvedimenti di limitazione al traffico in 16 comuni altoatesini (Bolzano, Laives, Bronzolo, Vadena, Appiano, Merano, Lagundo, Tirolo, Marlengo, Cermes, Lana, Postal, Bressanone, Varna, Brunico e San Lorenzo). Intanto, si punta alla diffusione di informazioni tramite spot radiofonici, manifesti e attraverso il sito www.provincia.bz.it/ariapulita.
 
"Un’aria pulita è fonte di benessere per gli uomini e per l’ambiente – ha detto l’assessore Michl Laimer. Per questo è compito di tutti ridurre le fonti di inquinamento dell’atmosfera".
 
"E’ importante che i cittadini vedano le limitazioni al traffico come l’opportunità per contribuire ad un aumento della qualità dell’aria e per scoprire nuove alternative di mobilità sostenibile – ha invece spiegato l’assessore alla mobilità, Thomas Widmann.
 
La Provincia si sta già impegnando nell’iniziativa ampliando la rete di distributori gas metano e dei trasporti pubblici, promuovendo l’installazione di filtri antiparticolato e l’uso di carburanti ecologici e sostenibili. Inoltre premia l’automobilista ”verde” con il condono della tassa di circolazione.
 
Il traffico motorizzato aumenta continuamente e ha evidenti effetti negativi sul nostro benessere. E’ ovvio che da una migliore qualità dell’aria dipende anche una migliore condizione di salute delle singole persone.
 
E’ compito della politica, ma anche di ogni singolo cittadino, impegnarsi e collaborare nella risoluzione del problema per riuscire a migliorare la qualità della vita e a salvaguardare il futuro.
 
Greta Consoli
Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.