Alpinismo

Ragni, tutto pronto per il Grignetta d’oro

immagine

LECCO — Sarà l’evento alpinistico dell’anno. Sabato 21 ottobre i più grandi alpinisti e climber italiani si riuniranno ai piedi della Grigna per la la quinta edizione del Meeting della Montagna e per roi Grignetta d’Oro. Una concentrazione incredibile di stelle dell’alpinismo, per un appuntamento da non perdere che il giorno successivo  sarà coronato dalle grandi celebrazioni per il sessantesimo della fondazione dei Ragni di Lecco.

Simone Moro, Rolando Larcher, Karl Unterkircher, Manolo, Mario Merelli, Ivo Rabanser. Alex Busca, con Marco Farina e Remo Armano per la Scuola Militare Alpina. E ancora Cristian Brenna, Hervè Barmasse, Matteo Della Bordella, Adriano Selva, Erik Svab e Rossano Libera. Per finire con Lorenzo Festorazzi, Elio Orlandi, Roberto Iannilli, Ezio Marlier, Silvano Arrigoni, Giovanni Badino, Yuri Parimbelli, Aberto Peruffo, Alessio Roverato, Silvestro Stucchi, Nicola Tondini.
 
Tutti saranno ai Piani dei Resinelli, riuniti in uno dei luoghi storici della tradizione montana lecchese, per fare il punto dell’alpinismo nazionale tra racconti, immagini spettacolari e la premiazione .
 
L’evento si aprirà alle 21 di venerdì sera, presso il Ristorante 2184 di Marco Anghileri, con l’omaggio a Massimo Farina, il giovane e promettente alpinista valdostano dell’esercito scomparso a soli 24 anni su una fatale cascata di ghiaccio in Val di Rhemes. Per l’occasione sarà proiettato il film "La macchina del tempo" di Valerio Folco e Luca Bich.
 
Sabato sarà la giornata clou. Ciascuno degli alpinisti presenti potrà raccontare la propria attività e le imprese compiute negli ultimi tre anni, con l’ausilio di parole e immagini. Ma solo la speciale serata di sabato rivelerà i nomi dei vincitori del V° Grignetta d’oro. Patron della manifestazione sarà Claudio Corti, che raccoglie l’eredità di Riccardo Cassin, Casimiro Ferrari, Armando Aste e Romano Perego, padrini delle precedenti edizioni.
 
La giuria che assegnerà i riconoscimenti sarà composta da Alberto Pirovano (presidente dei Ragni di Lecco); dagli alpinisti Hanspeter Eisendle e Mario Lacedelli (Gruppo Scoiattoli di Cortina); Simone Pedeferri (alpinista e vincitore del Grignetta d’oro tre anni fa); Vinicio Stefanello (giornalista di montagna).
 
L’ultima edizione (2003), ha visto Simone Pedeferri vincere per l’Alpinismo, Andrea Gallo per la Comunicazione, Giampietro Verza per Lavoro e Montagna e Silvio Mondinelli ricevere il Premio Speciale Ragni della Grignetta.
 
Domenica sarà dedicata interamente ai Ragni di Lecco, la gloriosa associazione alpinistica che ha scritto la storia delle montagne più impervie ed ardue del mondo: dal McKinley al Cerro Torre, dal Gasherbrum IV alla Nord Est del Pizzo Badile alla Nord delle Grandes Jorasses.
 
La mattinata sarà all’insegna della speleologia con la spettacolare proiezione di Giovanni Badino, nelle ex miniere di Pian dei Resinelli, sui cristalli di Nazca e le grotte nel ghiaccio. Nel pomeriggio proiezione di filmati storici delle spedizioni che hanno visto protagonisti i Ragni e letture di testi sul gruppo.
 
Il tutto si svolgerà tra il Centro La Montanina dei Pian dei Resinelli e il Rifugio Porta, poco distante. I Resinelli sono raggiungibili da lecco in una mezz’ora abbondante, dirigendosi verso la Valsassina e salendo da Ballabio.
 
 Sara Sottocornola

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close