News

Cortina, la fiamma 50 anni dopo

immagine

CORTINA — Mancano solo due ore. E poi Cortina avrà di nuovo la fiaccola olimpica accesa. Un deja vu, si, ma cinquant’anni dopo. Cortina 26 gennaio 1956, in Italia, per la prima volta, le olimpiadi invernali.

La fiamma oggi viaggerà sul bob, scenderà dal trampolino di salto, sarà portata da un pattinatore sul Lago di Misurina, l’unico specchio naturale ghiacciato usato per lo svolgimento di una competizione olimpica. Sarà trasportata anche a cavallo, dai Rangers cortinesi. E rimarrà accesa per tutta la notte in un braciere posto sul tetto dello Stadio Olimpico, nello stesso punto in cui arse quella del 1956.

 

“Provo nostalgia – ha detto l’assessore regionale allo sport Massimo Giorgetti – ma anche tanto orgoglio, e poi speranza, se penso alla candidatura di Cortina per ospitare i Mondiali di sci alpino del 2013”.

 

Aspettando il 2013, intanto la Regione darà il via oggi ad un ciclo di manifestazioni per il cinquantesimo delle Olimpiadi, sperando che questo possa servire come trampolino di lancio per i Mondiali di sci.

 

Elisa Lonini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close