News

Cina, raggi cosmici sotto controllo

immagine

Situata in Asia Centrale, sull’altopiano tibetano del Qinghai, la stazione di osservazione Yangbajing si trova in una posizione particolarmente favorevole per lo studio dei raggi cosmici, campo in cui detiene numerosi primati.

 

Quota  4.300 metri
Latitudine N 30° 07’
Longitudine E  90° 32’
Location altopiano tibetano, Tibet, Repubblica Popolare Cinese
Ricerche  fisica dei raggi cosmici, astrofisica

 
Detto anche il “tetto del mondo”, l’altopiano Qinghai (Qingzang) comprende la catena montuosa con le montagne più alte del mondo, l’Himalaya, e la montagna più alta della terra, l’Everest (8.848 metri).
 
La stazione Yangbajing è  stata la prima a rilevare il limite superiore della corrente dei raggi nucleari di oltre 50 corpi celesti ad alta energia nella nostra galassia e in altre 15 galassie attive.
 
La struttura a gomito dello spettro dei raggi cosmici ad extra energia è stata rilevata con altissima precisione nella determinazione di energia, e con il maggio numero di dati mai rilevato. È stata realizzata la prima mappa dell’ombra solare dei raggi cosmici ed è stato determinato lo spostamento dell’ombra solare rispetto alla posizione del sole.
 
Ricerca alla stazione Yangbajing
 
Esperimento ARGO-YBJ
Si tratta di una nuova rete di rilevatori per raggi cosmici e fisica delle astroparticelle.
L’esperimento viene realizzato grazie ad una cooperazione tra università italiane, INFN, CNR, istituti di ricerca e università cinesi. La ricerca permetterà di acquisire informazioni importanti su diversi argomenti di fisica comel’astronomia gamma, i raggi gamma diffusi dalla galassia, la fisica del sole e dell’eliosfera.
 
Esperimento AS-gamma Tibet
Ricerca sulle sorgenti celesti dei raggi gamma ad alta energia (3 TeV). Misurazioni dello spettro di energia e della composizione chimica di raggi cosmici primari ad alta energia.
Studio delle strutture tridimensionali nei campi magnetici solari e interplanetari per mezzo di raggi cosmici galattici ad alta energia. Osservazione dei neutroni solari indotti dalle eruzioni solari.
 
Esperimento Tibet 
La base di ricerche Tibetana per ricerche sui cambiamenti ambientali effettua ricerche in collaborazione con enti italiani quali INFN, Università di Milano, CNR-ISAC, ENEA. Gli esperimenti riguardano gli effetti del trasporto di inquinanti antropogenici nei monsoni dell’Asia Centrale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close