News

Val Brembana, sciatore muore davanti al figlio

1 gennaio 2006 – Uno sciatore è morto davanti agli occhi del figlio in Val Brembana, provincia di Bergamo. L’uomo , 45 anni, è finito in un torrente dopo essere uscito di pista. La disgrazia è accaduta questa mattina, intorno alle 11, sulle piste di sci di San Simone.

 

La vittima è un commerciante di 45 anni di Urgnano. L’uomo è precipitato per una decina di metri in una valletta, oltre fondopista, ed è andato a sbattere la testa sulle pietre di un torrente. L’incidente è accaduto all’altezza del piazzale della «Baita del Camoscio». Le urla del figlio 15enne hanno richiamato gli uomini del soccorso piste. Ma per il 45enne, purtroppo, non c’era più nulla da fare.

 
 
Sul posto, i Carabinieri di Branzi stanno compiendo gli accertamenti del caso. Tutto sarebbe accaduto in pochi attimi. Il commerciante, forse accecato dalle luci, ha attraversato il piazzale, dove arriva una pista e parte una seggiovia. Ha superato di slancio un tratto di neve fresca. Poi gli sci si sono impuntati ed è ruzzolato per una decina di metri fino al torrente.

 

Velocità eccessiva, un improvviso malore sono le ipotesi al vaglio degli inquirenti. Lo sciatore aveva una casa a Piazzatorre e conosceva bene quella pista. Pare che al momento della tragica caduta la visibilità non fosse delle migliori. Una forte luce bianca abbagliante limitava la possibilità di percepire i dettagli.

 

Sarà l’autopsia a stabilire le cause della tragedia. Sul piazzale della baita è giunto anche l’elisoccorso invano. La salma è stata composta nel cimitero di Valleve.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close