News

Bontagna consiglia: pranzo di Natale con prodotti di montagna

23 dicembre 2005 – A Natale, bando alle diete e al “controllo calorie”: l’abbuffata è di regola. Niente di meglio allora di un intero menù a base di golosità montanare. E d’altra parte, si sa, tolta la natura, tolto lo sport, tolta l’aria fresca, la montagna piace lo stesso. Anche ai più pigri. Per i suoi piatti tipici, almeno.
 
Ecco allora come potrebbe essere il vostro menù natalizio all’insegna della Bontagna.

Sulla tavola apparecchiata non potrà mancare innanzitutto il cestino del pane. Ma non un pane qualisiasi. Meglio Pane al papavero, Pan ‘ispeli e Pan Rozzo per i sapori più delicati. Mentre focacce e rosette andranno vanno meglio per addolcire i sapori più piccanti.  

 

Il palato, poi, potrebbe essere stuzzicato da un misto di antipasti: mortadella di campotosto, coglioni di mulo, salame bellunese, teteun, sasakà, prosciutto sardo. Ed è solo un esempio dei tanti salumi tipici prodotti nelle montagne italiane.

E se è vero – come è vero – che a Natale non ci si priva proprio di nulla, allora un tris di primi andrà benissimo per entrare nel vivo del gusto nostrano: pizzoccheri, gnocchi all’ossolana e zuppa di Valpelline (nella foto).

Converrà forse andar "più leggeri" con i secondi: polenta taragna e cervo in salmì andranno benissimo. E per i più resistenti si potrebbero azzardare alcuni contorni golosi, come la salsiccia di cancellara o la pezzenta.

 

Ma per tutti coloro che a questo punto hanno resistito alla maratona culinaria, ecco un bel piatto finale di formaggi. Ce n’è per tutti i gusti. Pecorino di Laticauda, provola dei Nebrodi, toma di Valgrisenche, mastela, casieddu, bagoss per una lista che potrebbe risultare infinita.

Dopo aver rinfrescato la bocca con un po’ di frutta fresca, panettone e pandoro sono d’obbligo. Come d’obbligo risulta a questo punto un buon digestivo prima del tradizionale “pisolino post-pasto”. Un genepy è quello che ci vuole.

Elisa Lonini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close