News

Sci, raffica di incidenti sulle montagne bergamasche

19 dicembre 2005 – In quella zona la settimana scorsa si era staccata una valanga che aveva ucciso uno sciatore. Ebbene, i successivi appelli alla prudenza lanciati dal soccorso alpino non sono valsi a nulla. Ieri un 43enne impegnato a sciare nella zona della slavina agli Spiazzi di Gromo, in provincia di Bergamo, quasi ci lascia le penne.

 

Intorno alle 11 è caduto rovinosamente e si è infortunato mentre percorreva, sempre fuori dai tracciati, un altro versante del monte Timogno.  Fortunatamente lo sciatore ha riportato solo un trauma alla schiena. Bloccato, ha chiesto aiuto e sul posto è arrivato l’elisoccorso del 118.

 

L’infortunato, con l’appoggio della Croce Blu, è stato poi trasferito all’ospedale di Clusone. Il monte Timogno è lo stesso da cui si è staccata la valanga costata la vita a Franco Quistini, travolto mentre stava rientrando da un’escursione a duemila metri.

 

Sempre in provincia di Bergamo, a Valtorta, uno sciatore di 57 anni è caduto durante una discesa: soccorso dai volontari di un’ambulanza, è stato trasportato all’ospedale di San Giovanni Bianco. se l’è cavata con  una lussazione a una spalla. Persino al palazzo del Ghiaccio di Bergamo un pattinatore è caduto intorno alle 14,30. Ferito a un sopracciglio, è stato medicato alla clinica Gavazzeni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close