• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
News

Hockey su ghiaccio: l’Italia sconfitta dal Canada con onore

14 dicembre 2005 – E’ stata una bella partita. L’Italia, come peraltro prevedibile, è uscita sconfitta. Ma gli oltre 12mila spettatori del Palasport di Torino si sono davvero divertiti. L’amichevole Italia-Canada di hockey su ghiaccio finisce con un vittoria di misura di nordamericani per 2 reti a 1.

 

italiacanadaA due mesi esatti dall’inizio del torneo olimpico, le due compagini si sono confrontate a viso aperto. Mancavano le stelle canadesi, è vero. Ma la compagine nordamericana ha schierato comunque un’ottima selezione di giocatori, compresi i migliori delle leghe europee e delle "minor" americane.

 

La squadra azzurra  giudata da Mickey Goulet non ha sfigurato. Anzi è rimasta in partita fino alla fine. Buona prestazione degli azzurri nel primo tempo. Con Muzzatti viene schierato a sorpresa al posto di Hell, e riflettori puntati soprattutto sul quarantenne Lucio Topatigh, al rientro in azzurro dopo tre stagioni. Parte di gran carriera l’Italia con un paio di buone occasioni fra cui un palo scheggiato, ma pian piano i canadesi alzano il proprio baricentro. Una staffilata di Ryan Bonni dalla linea blu supera Muzzatti e porta in vantaggio i nordamericani. 

 

L’Italia ha subito l’occasione per pareggiare e il pareggio arriva nella seconda frazione con un tiro di Borgatello sporcato da Busillo che manda in delirio i 12mila del PalaIsozaki.  

 

Ma nell’ultima frazione, al 5′ arriva la doccia fredda: un errore in zona neutra apre le porte al contropiede canadese, finalizzato con un numero d’alta scuola da Brandon Reid che non lascia scampo a Muzzatti. L’Italia cerca  di reagire a reagire. Ma la classe dei canadesi, alla fine, fa la differenza. 

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.