News

Sci, sfuriata austriaca contro l’agenzia anti-doping

1 dicembre 2005 – Nuova polemica sula gestione dei controlli anti-doping nello sci. Il presidente della Federazione austriaca Schroecksnadel ha criticato la Wada (l’agenzia internazionale di controllo) per il modo "persecutorio" con cui effettuerebbe i test antidoping.

 

Il presidente austriaco ha precisato di essere "assolutamente contrario all’assunzione di farmaci dopanti da parte degli atleti". Ma ha detto di "comprendere" quello che afferma Bode Miller. E che secondo lui il campione americano "dice apertamente quello che tutti gli altri pensano soltanto".

 

Insomma, nella sua guerra personale alla Wada, Miller avrebbe trovato un inaspettato alleato nel presidente della Federazione austriaca. Schroecksnadel ha parlato di controlli "persecutori" e atleti trattati in maniera "indegna". 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close