News

Alpe Devero, l’acqua scava pozzi a 2500 metri

30 novembre 2005 – Dei pozzi naturali a 2500 metri d’altezza nel ghiacciaio dell’Alpe Devero, in Piemonte. E’  la straordinaria scoperta di un gruppo di geologi che, nella parte finale del ghiacciaio, hanno trovato incredibili cavità verticali con diametro dai 2 ai 3 metri e profondità di circa 10 metri, scavate nel ghiaccio vivo.

I mulini glaciali si sarebbero formati a causa dell’erosione delle acque del ghiacciaio. D’estate infatti i piccoli ruscelli superficiali andrebbero ad incidere in profondità.

“Se questi rivoli riescono ad insinuarsi all’interno di fessure del ghiaccio – ha detto il geologo Alessandro Pirocchi – riescono ad instaurare dei moti circolatori con grande capacità di erosione formando appunto dei pozzi verticali che, in ghiacciai di maggiori dimensioni, possono raggiungere diverse decine di metri

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close