News

Usa, la polizia arresta “Spiderman”

26 novembre 2005 – Han beccato l’uomo ragno. E’ finita male l’ultima impresa di "Spiderman", l’alpinista francese che si diverte a scalare le pareti di vetro e acciaio dei grattacieli. Il funanbolo è stato arrestato mentre stava tentando di scalare, martedi scorso, un edificio di 46 piani che si trova a Houston, Texas.

 

Non è ancora chiaro chi abbia fatto la soffiata alla polizia. Spiderman – al tempo Alain Robert, 43 anni, francese – è stato acciuffato mentre tentava di salire dall’esterno il One Houston Center, celeberrimo grattecielo della città texana e trasferito a Chicago, dove si trova agli arresti.

 

"Uno dei nostri ragazzi ha tentato di mettergli le manette alle gambe per costringerlo a scendere" ha detto Alvin Wright, il funzionario della Polizia di Houston.

 

Alain Robert è accusato di essere penetrato in una zona vietata e di detenzione di stupefacenti. La polizia infatti gli ha trovato addosso una sostanza vietata negli Stati Uniti: lo Xanax, uno psicofarmaco utilizzabile solo sotto controllo medico per alleviare i disturbi provocati dall’ansia.

 

"Non so come la polizia fosse al corrente che avevo intenzione di scalare lo Houston Center", ha detto Spiderman ad una televisione locale. "Non ho commesso nessun crimine, non ho fatto niente di male".

 

La polizia la pensa in maniera diametralmente opposta. Le forze dell’ordine erano state avvisate in anticipo del tentativo di scalata. Sul posto Spiderman ha trovato sei agenti che lo attendevano, pronti ad ingabbiarlo. "In Texas nessuno ha il diritto di scalare edifici senza incappare in sanzioni. I proprietari degli stabili non vogliono vedere gente che va su è giù per i grattacieli", hanno spiegato dalla Polizia. "E’ pericoloso anche se si tratta di un esperimento personale, non si può mai sapere come finiscano i tentativi".  

 

Alain Robert ha cominciato a scalare all’età di dodici anni. Ma la sua passione per le scalate dei grattacieli è cominciata nel 1994.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close