• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Senza categoria

Fauna italiana, 9 specie da salvare

14 novembre 2005 – I meravigliosi camosci del Gran Sasso sono a rischio estinzione. Lo sostengono le associazioni ambientaliste che lanciano l’allarme per nove specie animali fortemente minacciate in Italia.

  
Diversi parchi dell’Appennino (Abruzzo, Lazio, Molise, Gran Sasso, Majella, Monti Sibillini e Sirente-Velino) si sono uniti per difendere i camosci. Attraverso un progetto che è partito nel 1980 e che copre decine di migliaia di ettari.

 
Nel parco dell’Abruzzo sono rientrati alcuni esemplari di un nucleo costituito in Germania. Nella stessa area, Legambiente ha realizzato il progetto di protezione Life Nature, che comprende anche altri animali a rischio come il lupo e l’orso bruno.

 
Il plantigrado ha fatto la sua ricomparsa anche nel parco nazionale dell’Adamello, in Trentino. Dopo la nascita di 5 cuccioli nel 2004, oggi la popolazione di orsi è stimata in circa trenta esemplari.

 
Il parco regionale del Sasso Simone Simoncello, nelle Marche, sta invece pensando a salvare la starna. Nel gruppo dei galliformi (come pernice e gallo cedrone) ha ormai popolazioni vitali scarsissime e di piccola entità, sostiene il wwwf.

 
Mentre il Parco nazionale del Pollino sta cercando di costituire una popolazione di 50-50 grifoni, anch’essi minacciati. La specie nidifica sulle pareti rocciose, ed è quasi estinta in Italia.  

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.