News

Anti-Tav, raffica di denunce…e polemiche

7 novembre 2005 – Nuovo episodio nella vicenda dell’alta velocità in Val di Susa. Ieri la fiaccolata di 15mila "ribelli" e la promessa di uno sciopero generale della valle per i prossimi giorni. Oggi sul fronte opposto, la polizia ha denunciato 70 persone per gli incidenti a Mompantero.

 

notavTra loro sindaci della Valle di Susa, rappresentanti delle istituzioni locali, giovani dei centri sociali e gente comune. Varie le ipotesi di reato formulate dagli inquirenti. Si va dall’inosservanza dei provvedimenti dell’autorità di pubblica sicurezza alla violenza a pubblico ufficiale.

 

E non è finita. Da quanto si è appreso i Carabinieri hanno intenzione di presentare altre trenta denunce fra oggi e domani.

 

Intanto, il ministro delle Infrastrutture Pietro Lunardi rilascia una dichiarazione stizzita sulle manifestazioni dei giorni scorsi: "Non ci impressionano le fiaccolate di gente che non ha di meglio da fare".

 

Sull’argomento interviene anche il presidente di confindustria, Luca Cordero di Montezemolo. Secondo cui la linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione "va assolutamente fatta e non può essere messa in discussione da localismi".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close