News

Giro d’Italia 2006, montagne protagoniste

28 ottobre 2005 – Al momento sono soltanto voci di corridoio. Segreti sussurrati all’orecchio degli addetti ai lavori. Ma ancora per pochi giorni. Sabato 12 novembre verrà presentato al Mazda Palace di Milano il "Giro d’Italia 2006". La notizia più clamorosa: la conclusione affidata a due semitappe nello stesso giorno.

A quanto sembra, sarà una cronoscalata individuale di 10 chilometri da Bellagio al Ghisallo – in provincia di Como – a decidere le sorti della "corsa rosa", al mattino. Nel pomeriggio la Cambiago-Milano (127 km).

Il Giro quest’anno partirà dal Belgio il 6 maggio prossimo. Giornata clou sabato 27 maggio, con la penultima tappa. Torneranno protagoniste la Valtellina e Aprica (Sondrio), con i concorrenti che disputeranno su queste strade l’attesissimo e determinante tappone di 221 chilometri. Da Ora (in provincia di Bolzano) ad Aprica, a cavallo tra Valtellina e Valcamonica.

Il Giro dovrebbe avere due soli giorni di riposo. Il 10 maggio per il trasferimento in Italia, dopo la conclusione della terza tappa. E il 17, utilizzato per il trasferimento dal Molise a Pontedera, dove il 18 si disputerà la prima delle due prove a tempo.

Non è la prima volta che al Ghisallo arriva il Giro d’Italia. Nel 1967, con Felice Gimondi in maglia rosa, la "carovana rosa" arrivò in vetta al Ghisallo dopo aver percorso, da Tirano (Sondrio), 137 chilometri. Vinse quella semitappa Aurelio Gonzalez, spagnolo della Kas, con sette secondi di vantaggio su Balmanion e undici su Panizza.

nella foto, un’immagine storica del Giro d’Italia: Coppi e Bartali, gli "eterni rivali" si scambiano la borraccia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close