News

Alpinismo, nuova tragedia sull’Annapurna

23 ottobre 2005 – Non è bastato il sacrificio di Christian Kuntner nel maggio scorso, travolto da una valanga mentre tentava di mettere il sigillo al suo 14esimo "ottomila". No, l’Annapurna (8.091 metri) ha chiesto oggi un ulteriore tributo di sangue. Sette alpinisti francesi e undici portatori nepalesi hanno perso la vita al cospetto del gigante himalayano, nel Nepal nordoccidentale, mentre tentavano di scalare il monte Kang Guru, 6.990 metri di altezza nella zona della "Annapurna conservation area".

Il bilancio della tragedia è stato comunicato da una televisione locale. Ma, sulla dinamica dei fatti, al momento non si hanno ulteriori informazioni. Quattro i superstiti, che hanno raccontato di essersi salvati perché si trovavano fuori dalle tende al momento del distacco della valanga.

Sorpresi in quota da un bufera di neve, gli uomini, guidati dal sessantenne francese Daniel Stolzenberg, erano fermi al campo base da giovedì scorso in attesa di un miglioramento. I superstiti sono stati recuperati da un elicottero, che ha potuto approfittare di una tregua nel maltempo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close