News

Italia, allerta maltempo per le regioni orientali

maltempo9 settembre 2005 – La Protezione civile ha diramato un’allerta meteo per le regioni Nord-occidentali nelle prossime 24-36 ore. A preoccupare è il contrasto fra una perturbazione attualmente presente sull’Europa orientale accompagnata da un flusso di aria fredda, e le correnti di aria caldo-umida  che stazionano sopra il nostro Paese.

 

In particolare, dalla serata di oggi e per le successive 18-24 ore, si prevedono precipitazioni diffuse con quantitativi anche elevati, sul Piemonte e sulla Liguria, più segnatamente sui settori occidentali. I fenomeni avranno carattere prevalentemente di rovescio o temporale, anche di forte intensita’ e saranno accompagnati da colpi di vento forti. Si prevedono inoltre consistenti grandinate.

 

La sala operativa del Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con gli Uffici territoriali di governo e le strutture regionali. 

 

Questa mattina, un nubifragio si è abbattuto sulla provincia di Pordenone. Quattro strade sono state chiuse al traffico, mentre su altre sette sono stati posti limiti alla circolazione. Attualmente, sono chiuse la provinciale del Venchiaruzzo a Cordenones, la strada provinciale dei Maraldi, tra Vivaro e ponte di San Foca e provinciale 5 nel comune di Zoppola, all’altezza del sottopasso verso Fiume Veneto. Le restrizioni di carreggiata, per la presenza di acqua, sono state poste sulla provinciale 5 a Cimpello; su quella di Fiume Veneto e sulla 21 di Bannia; sulla provinciale 6 nei comuni di Azzano Decimo e di Chions; sulla provinciale 37 tra Castions e San Leonardo di Arzene; e infine sulla provinciale "dei Maraldi" nel comune di Fanna.  

 

Le previsioni indicano possibilità di schiarite nel tardo fine settimana. Intanto il sud della Francia e il confine con il versante alpino italiano sono finiti sott’acqua. Strade inondate dall’acqua a Nimes, allluvioni e allagamenti al confine tra Linguadoca e Provenza.

 

maltempo2Anche in Liguria si iniziano a registrare i primi disagi. Oltre al traffico rallentato nelle città e lungo le principali arterie autostradali va registrato il blocco che nella notte, fino alle 7 del mattino, ha interessato la ferrovia Genova-Voltri in direzione di Ventimiglia per la caduta di un albero secolare su un ponte che sovrasta una linea ferroviaria. La linea è stata riaperta per consentire il transito dei treni dei pendolari, ma è previsto un nuovo stop da metà mattina per consentire di rimuovere i pezzi di tronco e i rami che ancora si trovano sul ponte sopra i binari. Poi nel pomeriggio la circolazione dovrebbe tornare regolare.

 

 

 Nella foto, la perturbazione che ha appena superato la Francia lasciandosi alle spalle inondazioni e danni

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close