News

Livigno, partiti i Mondiali di mountain bike

1 settembre 2005Una cerimonia spettacolare ieri sera ha dato il via ufficiale ai Campionati mondiali di mountain bike di Livigno. Fin dalle 18 si è temuto un rinvio per la pioggia. Poi un improvviso miglioramento ha permesso il regolare svolgimento del programma.

 

La serata è iniziata alle 20.45 con la sfilata degli atleti. A seguire i discorsi di alcune personalità, tra cui il presidente della Federazione italiana ciclismo, Di Rocco. Poi è stata la volta dello spettacolo vero e proprio. Appassionante, con balletti, esibizioni in costume tipico, discese dei Frooriders e il gran finale con la fiaccolata sul crinale della montagna, a fianco della pista di 4X, e l’accensione della gigantesca scritta "Livigno 2005".

 

hermidaIntanto sono cominciate le gare. Nel Team Relay, oro per la Spagna ed argento per l’Italia. Uno strepitoso Josè Hermida ha trascinato alla vittoria gli iberici. trascina alla vittoria la Spagna. Dopo un testa a testa fra l’Italia e la Svizzera per tutta la prima parte della gara, è l’ultima frazione a far rimontare gli spagnoli, in quel momento solo undicesimi. Un Hermida sereno e sorridente attende il testimone dalla compagna spagnola.

Nessuno crede in una rimonta dell’argento di Atene, probabilmente neppure lui. Hermida lascia scorrere il terreno lungo la prima salita e poi rompe gli indigi. Cambia ritmo, prende tantissimi rischi in discesa ed uno dopo l’altro raggiunge e supera gli avversari. Ma non basta per vincere. Lo assiste la fortuna: il francese Cedric Ravanel buca e lo svizzero Martin Ranger è vittima di un serio problema alla catena. Per Hermida e la Spagna non resta che il gradino più alto del podio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close