News

Cinque morti nel weekend in montagna

1 agosto 2005 – E’ pesante il bilancio del fine settimana sulle montagne italiane. Sono stati cinque i morti e una dozzina i feriti per cause diverse, durante le numerosissime escursioni che hanno costellato il weekend.

 

soccorso alpinoDue alpinisti sono morti in Alto Adige. Poco dopo mezzogiorno, in Alta Val Passiria, Jurik Lanthaler, 25 anni, è stato centrato da un fulmine che l’ha fatto precipitare per 80 metri. E’ accaduto nei pressi di Passo Gelato, a 2900 metri di quota. La ragazza che lo accompagnava nella salita è in stato di choc.

 

ll secondo incidente è costato la vita a un 26enne di Praga, Vit Fotul, che tentava di raggiungere la vetta dell’Ortles. Il giovane ha perso l’appiglio ed  è precipitato per 500 metri. Il corpo è stato recuperato da un elicottero. Il ragazzo era in vacanza in Italia e faceva parte di una comitiva di ospiti dalla repubblica ceca.

 

Due vittime anche in Piemonte. Il cadavere di un italiano di 56 anni, residente nel Cuneese è stato trovato da alcuni escursionisti a Caicinera di Paesana, sempre in provincia di Cuneo. Un francese di 42 anni, di Oriel, è morto sul Colle dell’Agnello dopo essere precipitato per 200 metri in un burrone, mentre stava passeggiando con la moglie. Altre 11 persone sono rimaste ferite durante diverse escursioni.

 

Intanto, anche le montagne dell’Alta Versilia fanno registrare una vittima. Si tratta di Stefania Campera, 44 anni, precipitata in un canalone in localita’ Pomezzana. Ancora sconosciute le cause dell’incidente.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close