News

L’Alto Adige chiede protezione all’Austria

parlamento

BOLZANO — L’Alto Adige ha presentato una petizione per chiedere che nella nuova costituzione sia inserito un passo che lo tuteli.

Peccato che l’Alto Adige si trovi, fino a prova contraria, ancora in Italia. Ma tant’è, le velleità scissioniste di taluni altoatesini non muoiono mai.
 
E così ecco il documento firmato da 113 sindaci di 116 comuni, e consegnato al presidente del parlamento nazionale austriaco.
 
Nella petizione si chiede, fra le altre cose, che "la Repubblica austriaca si impegni alla tutela al diritto all’autodeterminazione del popolo di lingua tedesca e ladina separato dal Tirolo". 
 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close