News

Altri 96 milioni di euro per il Fondo per lo sviluppo delle montagne

Sono 96 i milioni di euro che il Ministero degli Affari regionali ha aggiunto per il 2023 al FOSMIT, il Fondo per lo sviluppo delle montagne. Risorse da utilizzare per promuovere iniziative volte a sostenere e realizzare politiche a favore della montagna, incluse misure di prevenzione del dissesto idrogeologico.

Questi 96 milioni di euro si aggiungono a quelli statali già approvati dall’ex Governo con la Ministra Gelmini e a quelli di competenza regionale confermati dalla Conferenza Unificata delle Regioni. “Il fondo nazionale montagna è passato dai 20 milioni che erano stati introdotti nel 2013 – dopo l’azzeramento del fondo montagna nazionale, nel 2010 per volontà dei Governi di allora – a 100 per il 2022 e diventerà 200 milioni di euro nel 2023. 96 milioni più altri 11 milioni di euro che andranno all’innevamento artificiale, con perplessità di alcuni, ma sappiamo che su questo fronte occorrono efficaci ragionamenti legati al cambiamento climatico, alle crisi in corso che nelle aree montane arrivano prima. 4 milioni di euro ulteriori andranno alle imprese di donne, presenti nelle aree montane, e questa è una bella notizia” ha commentato il Presidente dell’UNCEM Marco Bussone.

Dal Ministero degli Affari Regionali, che ha la competenza per la montagna, fanno inoltre sapere che si sta lavorando con l’obiettivo di trovare le coperture finanziarie per il raddoppio della liquidità disponibile nel 2023, con una quota del fondo intorno a 209milioni. “Un investimento importante per assicurare ai territori montani tutto il sostegno necessario nella promozione e realizzazione di interventi per la salvaguardia e la valorizzazione della montagna. Questi territori sono uno dei patrimoni del nostro Paese e lavorerò affinché possano essere pienamente messi in rilievo” ha affermato il Ministro Roberto Calderoli.

Tags

Articoli correlati

2 Commenti

  1. Valorizzazione dei territori montani , in Lombardia un consigliere della maggioranza ha proposto di liberalizzare l’uso delle moto sui sentieri montani. Complimenti!

  2. “[…] Più altri 11 milioni di euro che andranno all’innevamento artificiale, con perplessità di alcuni, ma sappiamo che su questo fronte occorrono efficaci ragionamenti legati al cambiamento climatico, alle crisi in corso che nelle aree montane arrivano prima.” Complimenti al presidente Bussone: nemmeno un Adam Ondra in forma smagliante saprebbe arrampicarsi sugli specchi meglio di lui!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close