News

La Ferrata della Memoria chiude al pubblico per una esercitazione CNSAS

Il Soccorso Alpino e Speleologico del Veneto avvisa di una chiusura temporanea al pubblico della Ferrata della Memoria, nella Gola del Vajont, prevista per la giornata di domenica 3 aprile.

“Vi avvisiamo che domenica prossima, 3 aprile, la Ferrata della Memoria sarà temporaneamente interdetta al pubblico da un’ordinanza del Comune, per permettere lo svolgimento di un’esercitazione del Soccorso alpino di Longarone, evitando che si creino situazioni di rischio, per l’eventuale caduta di sassi a seguito delle manovre in parete. La Ferrata della Memoria resterà chiusa dalle 8 alle 17”, si legge sulla pagina FB del Soccorso Alpino veneto.

In ricordo della tragedia del Vajont

La Ferrata della Memoria, come si evince dal nome stesso, è una via attrezzata realizzata in memoria di una tragedia ben nota alla collettività, quella del Vajont. Si sviluppa infatti a breve distanza dalla purtroppo celebre diga.

Inaugurata il 2 ottobre 2015, la Ferrata nasce per ricordare le vittime di quel tragico 9 ottobre 1963, giorno in cui una ingente frana si staccò dal monte Toc, precipitando nell’invaso artificiale generato dalla diga del Vajont, casuando la formazione di una enorme onda d’acqua che, oltrepassata la diga, travolse Longarone, Erto, Casso e altri comuni vicini. Le vittime furono oltre 1900.

Perfettamente attrezzata e sicura, con gradini e scale in ferro laddove i passaggi si fanno più verticali, è una ferrata che in ogni caso, soprattutto per il primo tratto molto verticale, necessita di un certo grado di allenamento.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button
Close