Film

“Jurek”, vita e imprese del leggendario Jerzy Kukuczka

Mettetevi comodi in poltrona perché la pellicola che vi suggeriamo oggi è da seguire passo dopo passo, senza perdere un istante. Un film che ci porta alla scoperta di una figura leggendaria dell’alpinismo internazionale: Jerzy Kukuczka. “Jurek” (Polonia, 2015, 73′) ci riporta indietro nel tempo, a ripercorre le grandi imprese dell’alpinista polacco, scomparso sul Lhotse il 24 ottobre 1989 a soli 41 anni. Il secondo uomo al mondo dopo Reinhold Messner ad aver scalato tutti i 14 ottomila, autore delle prime salite invernali del Kanchenjunga, del Dhaulagiri e dell’Annapurna, e di numerose vie nuove aperte sui 14 Ottomila.

Il film, che vede alla regia Paweł Wysoczański, è disponibile in versione integrale con sottotitoli in italiano su Netflix.

Trama

Jerzy Kukuczka è stato uno dei più forti scalatori della storia dell’alpinismo. Ha scalato gli Ottomila per ben diciassette volte, aprendo vie nuove, a volte anche in inverno. La sua diciottesima spedizione è stata l’ultima: ha infatti trovato la morte sulla parete Sud del Lhotse nell’ottobre 1989.

Il film è una biografia costruita montando rari materiali rintracciabili negli archivi delle televisione polacca oppure presso privati.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close