Film

“K2. Touching the Sky”. Memorie e riflessioni sulla tragica estate 1986

Che ne dite di una serata cinematografica a tema K2? La pellicola che vi suggeriamo oggi è “K2. Touching the sky” (Polonia, Gran Bretagna, Cina, Pakistan, , 72′), documentario a firma della regista Eliza Kubarska che ci riporta indietro con la memoria all’estate del 1986. Una stagione tragica per l’alpinismo sulla seconda montagna più alta del Pianeta. Lo trovate in streaming sulla piattaforma Itaca on Demand, in lingua polacca o inglese, con sottotitoli attivabili in italiano.

Sinossi

Can I be your mum? Così si interroga l’alpinista e regista Eliza Kubarska, divisa tra la naturale vocazione materna e la passione di una vita dedicata a scalare le montagne del mondo. Il film ripercorre la storia di una stagione alpinistica al K2 rivissuta dal punto di vista dei figli dei 13 alpinisti che sulla montagna persero la vita nell’estate del 1986.

È un racconto intimo e toccante dei sentimenti e delle paure di chi rimane alla ricerca di una motivazione che possa colmare il senso di abbandono e di una risposta a una perdita che non è stato possibile ricomporre.

I figli di quegli alpinisti si ritrovano a distanza di tanti anni – ormai adulti – per una sorta di pellegrinaggio simbolico lungo il ghiacciaio del Baltoro, fino alle pendici della montagna e al Gilkey Memorial, dove alcuni di loro trovano la forza di perdonare, di capire e di ristabilire infine la pace interiore.

Il film scatena grandi emozioni. Il dolore dei figli si trasforma in accettazione di una vocazione grande e la rabbia lascia il passo al perdono. E al termine, il ciclo naturale si perfeziona con una nuova vita.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi anche

Close
Back to top button
Close