Ambiente

Appennino ligure, tornano i lupi sulle montagne

immagine

GENOVA — Il lupo esce dalle favole e ritorna a popolare la realtà, sulle montagne appenniniche. Intanto in Liiguria si accende il dibattito chi è entusiasta del ritorno dell’animane e chi invece ne è impaurito.

Nella zona dell’Aveto e dell’Antola le autorità avevano provveduto a ripopolare le montagne di cinghiali, daini e caprioli. Ma mai forse avevano pensato che quel ripopolamento sarebbe stato una torta golosa per i lupi. E invece, tanti lupi hanno trovato il loro Eden proprio in quella zona dell’Appennino. Tanto appetitosa da invogliarli a trasformare il loro passaggio occasionale in permanenza stabile.
Inutile dire che questo ha creato un certo scompiglio tra la gente del luogo. Gli animi ambientalisti si sono dimostrati entusiasti di questa volontaria ricomparsa dell’animale. Non troppo entusiasti, invece, sembrano essere gli allevatori che, si sa, potrebbero essere i primi a subire i danneggiamenti del predatore. Di queste reazioni contrastanti discuteranno autorità, esperti e cittadini domenica in un convegno dal titolo "Il lupo, non solo favole" che si terrà a Casella, in provincia di Genova. L’obiettivo principale è quello  di salvare il lupo dall’estinzione, cercando di coinvolgere nel progetto tutti, soprattutto i cacciatori, che meglio di ogni altro cittadino conoscono i boschi delle proprie montagne.
Elisa Lonini

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close