FotoMeteo

Un bianco Natale su Alpi e Appennini. E non è finita!

Le Feste natalizie sono state allietate dalla discesa della neve su Alpi e Appennini. All’allontanarsi della perturbazione che ha investito prima le regioni settentrionali, tra la Vigilia e Natale, poi quelle del Centro-Sud nella giornata di Santo Stefano, il sole ha illuminato le candide distese di neve fresca che purtroppo in tanti hanno potuto solo ammirare attraverso gli scatti del web, attraverso le webcam o in lontananza, dalle finestre di casa. Accanto a una fisiologica dose d’invidia per chi, risiedendo in paesi di montagna, ha potuto fare un giro sulla neve, c’è anche una grande voglia di ringraziare chi ha voluto condividere con la collettività le immagini della meraviglia della natura nella sua più bella veste invernale.

E la neve continua a cadere

Dopo una domenica soleggiata per tutta la Penisola, una nuova perturbazione ha valicato le Alpi portando nuova neve sulle regioni del Nord, in particolare sul versante orientale. A risvegliarsi questa mattina nel bianco anche città di pianura quali Torino e Milano e Venezia. La neve caduta in maniera cospicua nel capoluogo lombardo ha fatto scattare il piano di emergenza. Sull’arco alpino resta marcato (a tratti forte sulla Valle d’Aosta) il pericolo valanghe.

In Appennino è tornata la pioggia. Nevicate potranno verificarsi nelle prossime ore soltanto oltre quota 1000 metri. Nel corso del pomeriggio il maltempo allenterà la presa sul Nord, insistendo invece sul Centro-Sud.

Sulla base dei fenomeni in atto e previsti il dipartimento della Protezione Civile ha emesso per la giornata di lunedì 28 dicembre, un’allerta arancione su parte dell’Emilia-Romagna e sul Gargano in Puglia, allerta gialla su parte di Friuli Venezia Giulia, Emilia-Romagna, Liguria e Toscana, su Marche, Umbria, Abruzzo e Molise, su parte del Lazio e della Puglia.

I prossimi giorni vedranno un persistere del maltempo da Nord a Sud, con precipitazioni (ancora neve in quota soprattutto sulle Alpi) e freddo pungente. Ancora è presto per parlare di meteo di fine anno ma i modelli non escludono che, dopo il Natale, si possa godere anche di un Capodanno 2021 allietato dalla neve.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close