Trekking

Va’ Sentiero in cammino tra i borghi d’Abruzzo

Continuano a camminare lungo il Sentiero Italia CAI i ragazzi di Va’ Sentiero. Dopo essere ripartiti, sul finire di agosto, hanno raggiunto prima la cima più alta dell’intera catena appenninica, quella del Gran Sasso, e poi sono entrati nel cuore dell’Abruzzo. Regione suggestiva quella abruzzese, con le sue aree interne costellate da piccoli e antichi borghi. “Da Campo Imperatore ci siamo diretti verso sud, passando per borghi affascinanti come Santo Stefano di Sessanio, Calascio e Castel del Monte”. Piccoli centri uniti tra loro dalla transumanza. “Da qui, per secoli, con l’arrivo dell’inverno partivano pastori e greggi verso il Tavoliere delle Puglie. In primavera poi ritornavano verso i pascoli montani”.

Lasciati i borghi la piccola carovana di Va’ Sentiero ha incontrato la Majella. “Il massiccio che più di tutti ci ha colpiti. Un panettone gigantesco, che sembra quasi il set di un film marziano”. Poi giù fino a Barrea attraverso gli ultimi centri d’Abruzzo. Barrea è meravigliosa con il suo lago e con questo personaggio incredibile: Pasetta. Un signore di 80 anni, nipote dell’ultimo luparo abruzzese. Lui oggi è in fiero difensore del lupo e del suo territorio, è un vulcano, un pozzo di sapienza popolare”.

Ma ora lasciamo spazio alle immagini di questi magnifici borghi abruzzesi realizzate da Andrea Buonopane.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close