Libri

“In ginocchio sulle ali”, nuova edizione del libro di Simone Moro

A sei anni di distanza dall’uscita di “In ginocchio sulle ali. La passione per il volo, la missione del Soccorso in quota: non voglio smettere di sognare” (Rizzoli, 2014) Simone Moro annuncia l’uscita di una versione aggiornata del libro che racconta la nascita della sua passione per gli elicotteri e i soccorsi in long line.

Come dichiarava nel 2014 l’alpinista bergamasco, “questo libro vuole essere il racconto di tutti gli incontri decisivi che ho fatto e del percorso che mi ha portato a realizzare il mio sogno. Quello di ficcare fisicamente la testa tra le nuvole, come già avevo fatto più volte scalando le cime più alte della Terra o lanciandomi con il paracadute e la tuta alare da un aereo. Ora però volevo farlo in un modo diverso, che non fosse solo agonistico o ludico. Scoprendo ancora una volta che non c’è età per i sogni, ma il giusto sogno per ogni età”.

Sono trascorsi 11 anni dall’inizio dell’avventura di Moro come pilota e imprenditore nel campo degli elicotteri. E in questo lasso di tempo, come ha dichiarato negli scorsi giorni sui suoi canali social, “molte cose sono state imparate, pianificate e realizzate. Da una semplice licenza di pilotaggio oggi ci sono tre aziende con lo stesso nome e lo stesso ideatore in tre continenti diversi. In Italia, Nepal e Stati Uniti c’è la Altitude Helicopters e questo libro narra le vicende di come tutto è iniziato e si è strutturato”.

Accanto alla prefazione di Reinhold Messner e la postfazione del pilota valtellinese Maurizio Folini, la nuova versione è arricchita da due novità. Un capitolo nuovo e una seconda postfazione scritta dallo stesso Moro, che “attualizza e narra anche le ultime fasi di questa avventura dei cieli chiamata Altitude”.

Il libro è già in vendita in libreria e negli store online.

Sinossi

“Il 26 dicembre del 1997, il giorno in cui fui soccorso, realizzai molte cose sul ruolo dell’elicottero e dei piloti in alta quota. La prima, e più importante, è che mi avevano salvato la vita”. Forse fu in quella fine ’97, il momento più tragico della sua vita. Quando scese sanguinante e tumefatto dall’Annapurna, dove una valanga gli aveva strappato via per sempre i suoi due compagni. O forse fu un anno dopo quando volò nell’ex Urss sugli MI-17, bestioni rumorosi con le scritte in cirillico. Simone Moro non ricorda esattamente quando è scoccata la scintilla, ma sa per certo che quella che ci racconta in questo libro è una passione intensa e travolgente.

Definirla a parole non è facile: unisce la vertigine del volo, il richiamo delle vette più alte della Terra, la sfida con se stessi e il desiderio di aiutare gli altri. Però Simone ha saputo metterla in pratica con grande concretezza, acquistando di tasca propria un elicottero. E organizzando un servizio di elisoccorso in Nepal rivolto soprattutto alle popolazioni locali delle valli più remote. La sua profonda conoscenza della regione himalayana, la sua esperienza di scalatore e la sua competenza di pilota hanno potuto e potranno infatti salvare tante vite, messe a repentaglio, in quell’ambiente tanto affascinante quanto talvolta ostile, da una banale frattura o da un parto difficile.

Tags

Articoli correlati

4 Commenti

  1. non voglio entrare nella polemica, ma qua Simone te la sei proprio cercata…e poi parli di tifoseria a radio deejay, ma per forza!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close