News

“Mi manchi”. Un video delle Guide Alpine lombarde per tutti coloro che sognano il ritorno in montagna

Il Collegio Guide Alpine Lombardia ha diffuso negli scorsi giorni un video per esprimere una sensazione che tutti condividiamo: la nostalgia per la montagna. Il titolo non poteva che essere “Mi manchi”.

Un filmato di poco meno di 3 minuti, che vede come protagonisti Guide e Accompagnatori di media montagna, insieme alle loro famiglie. Distanti ma sempre uniti da quella passione comune che è il mondo della montagna.

“Il filmato – si legge sulla pagina Facebook del Collegio – è un omaggio a quello che più ‘ci manca’, il terreno che amiamo, che ci accompagna nel nostro lavoro quotidiano e che è la nostra grande passione: la montagna”.

Nel video compaiono, in ordine di apparizione, le Guide Alpine e gli Accompagnatori di media montagna della Lombardia Andrea Pagliari, Matteo Zanga, Giovanna Prennushi, Davide Canil, Alessandro Reati, Marco Roncaglioni, Guido Bonvicini, Simone Porta, Davide Spini, Luca Salvadori, Fabio Salini, Grazia Pitruzzella, Paolo Regazzetti, Andrea Tocchini, Nicola Ciapponi, Massimo Tamborini, Luca Maspes, Giacomo Casiraghi, Mario Vannuccini, Andrea Carì, Fabrizio Pina, Saro Costa, Samuele Romagnoli. Le immagini di copertura sono tratte dal video “Da 100 metri a 4000, in montagna con le Guide della Lombardia”, realizzato da Andrea Frigerio.

Tags

Articoli correlati

6 Commenti

  1. Ma son sicuro, anche noi Le manchiamo.
    Le mancano i Vibram che Le massaggiano i sentieri
    le scarpette che Le accarezzano la roccia
    i copertoni che Le strusciano gli sterrati
    i ramponi che Le mordono il ghiaccio
    e le lamine che Le disegnano i pendii.
    Sono sicuro che ci sta aspettando: alpinisti, climbers,ciclisti, sciatori.
    Ma anche boscaioli, per mettere ordine nei boschi;
    cacciatori, perchè un po di selezione ci vuole.
    Aspetta i rifugisti, i contadini all’alpe con le mucche, chi coglierà i mirtilli, i bambini che giocheranno a pallone nei prati e le coppie che faranno l’amore nell’erba alta. Tutti.
    E soprattutto spera che ci decidiamo a raccogliere tutta l’immondizia che abbiamo lasciato negli anni passati e a non lasciarne mai più.
    E spera anche di non dover vedere 4×4, quad, motocross su prati boschi e sentieri.
    Ma ci sta aspettando.

  2. Sì, anche a me piace pensare che a noi appassionati di vario genere manchi l’andare in montagna, ma mi piace molto di più pensare che alla Montagna proprio non interessi nulla di noi, non la sfiori minimamente un pensiero su di noi.
    Mi piace anche pensare che la Montagna non abbia pensieri e se magari ne avesse sarebbe molto contenta della nostra assenza.
    Insomma, noi pensiamo sempre come fare per dimostrare di esistere, mentre la Montagna semplicemente esiste.

    1. Sono nata in Montagna,vivo in Montagna e vivo di Montagna. Sono una guida alpina.La Montagna non mi manca e non mi manchera’ mai, perche’ mi sento parte della Montagna…come un albero che ha qui le sue radici e l’acqua del torrente che scorre nel suo letto o il lupo che ha qui la sua casa…
      torneremo ad arrampicare a sciare a scendere i torrenti a salire sulle vette di roccia e di ghiaccio …lo spero e lo credo fortemente. Comunicheremo ancora alla nostra gente quell’amore e quella passione che ci lega alla Montagna.
      Ma la Montagna vera e’ dentro di noi, e’ il nostro profondo rapporto con la Terra che ci ha dato le origini , con la gente che ci vive …e questa Montagna non ci manchera’ mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close