News

Salewa-Oberalp converte la produzione in camici e mascherine contro il COVID-19

Di fronte all’emergenza coronavirus e al necessario stop alle attività in montagna, molte aziende dell’outdoor hanno scelto di fermare la produzione o, come nel caso del Gruppo Salewa-Oberalp, di rimodularla a sostegno della lotta al COVID-19. Presso la sede aziendale di Montebelluna (TV) è stata infatti avviata la realizzazione di camici e mascherine protettive da destinare al personale medico e alla Protezione Civile.

Mascherine e camici da materiali di scarto

“Siamo abituati ad assumerci le nostre responsabilità, non solo per i nostri dipendenti e consumatori, ma anche per la società in cui viviamo e lavoriamo – spiega Heiner Oberrauch, Presidente del Gruppo Salewa-Oberalp – In tutta Italia, come nel territorio della nostra sede a Bolzano, c’è un’emergenza nella emergenza, rappresentata da una forte carenza di dispositivi medici di protezione per il personale che tratta i pazienti affetti da COVID-19. Per rispondere in tempi brevissimi alla necessità del Servizio Sanitario dell’Alto Adige, abbiamo iniziato a cucire mascherine e camici protettivi idrorepellenti presso la nostra filiale a Montebelluna, riutilizzando i materiali di scarto delle nostre produzioni.”

Nel dettaglio, la produzione settimanale si attesta sulle 50.000 mascherine in cotone misto poliestere e 800 camici protettivi in Gore-Tex® e PowerTex. Tessuti tecnici noti a tutti gli appassionati di montagna, di norma utilizzati per l’abbigliamento outdoor.

“Questa è una nuova dimensione dell’impegno in ambito di sostenibilità e responsabilità sociale del Gruppo Salewa-Oberalp – aggiunge Oberrauch – che mai ci saremmo immaginati di attuare due settimane fa”

16,5 milioni di mascherine in arrivo dalla Cina

Una riconversione, quella attuata nello stabilimento veneto, rapida ma naturalmente non immediata. Nell’attesa della produzione del primo lotto di materiale, il gruppo Salewa-Oberalp ha così deciso di acquistare in Cina, attraverso il proprio partner licenziatario Salewa nella città di Xiamen, 16,5 milioni di mascherine protettive chirurgiche e KN95 e 600.000 camici protettivi. Di questo ingente carico, 1,5 milioni di mascherine sono state ordinate dalla Provincia Autonoma di Bolzano, mentre ulteriori 15 milioni di mascherine dalla Protezione Civile Statale.

Il trasporto non è stato semplice. Si è reso difatti necessario aprire più vie di trasporto aereo per consentire la consegna. Il materiale è stato trasportato dalla Cina a Vienna grazie alla collaborazione di Austrian Airlines e dell governo austriaco. Una eccezione alla regola dello stop nei voli internazionali, potremmo dire, che ha consentito a due Boeing 777 per uso commerciale di raggiungere la capitale austriaca, occupando con i cartoni tutti i sedili della cabina passeggeri. La Protezione Civile Statale invece è riuscita ad organizzare un aereo cargo Antonov AN123, con oltre 1.000 metri cubi di capacità di carico.

Austrian Airlines ha inoltre confermato la sua disponibilità a ripetere voli similari, con destinazione Italia ma anche altri Paesi europei che ne facciano richiesta, per tutto il tempo necessario.

Tags

Articoli correlati

3 Commenti

  1. Meglio lasciarle a medici, infermieri e volontari e lavoratori.Avevo due visiere di plexiglas e..sono lavabili e disinfettabili meglio di quellle che si vedono in viso ai sanitari,mascherina ,sottostante, guanti..
    Invece i moduli per autodichiarazione scadono ..sempre nuove aggiunte e codicilli …ad uso dei legulei e giudici in attesa di processi che ora non si potranno celebrare, neppure quelli in calendario.
    Dove sono tutte le celle di galera??Quanti anni di carcere in attesa di smaltire i processi per violazione decreto?’

  2. Bravi! Salewa sempre Top come brand, dopo questa iniziativa ancora di più per quel che mi riguarda.
    Ora tutto sta ai tempi della nostra ‘elefantiaca’ burocrazia, fare in modo che non si perda altra tempo prezioso… ne abbiamo già sprecato fin troppo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close