News

Emergenza coronavirus. Cesvi lancia una raccolta fondi per sostenere l’ospedale di Bergamo

Nonostante l’impegno che ciascuno di noi sta mostrando in questi giorni rimanendo a casa, l’emergenza coronavirus è ancora al suo apice. La curva dei contagi sale ancora in maniera esponenziale e gli ospedali, in particolare nel Nord Italia, iniziano a traboccare. Bergamo, la città in cui nasce Montagna.tv e dove si trova la nostra redazione, è ad oggi la provincia italiana che mostra la maggiore sofferenza, con un numero dei contagiati totale che si avvicina pericolosamente a quota 3.500.

Bergamo in ginocchio

“In città e provincia il numero dei contagiati continua a crescere, così come quello delle persone che vengono portate in ospedale, messe in terapia intensiva. E purtroppo aumentano anche i decessi – ha dichiarato negli scorsi giorni il Sindaco Giorgio Gori – . Nel frattempo si ammalano i medici, gli infermieri negli ospedali e i medici di base. Più di 70 si sono ammalati per aver fatto il proprio lavoro, aver visitato i pazienti. Mancano dei presidi di protezione per loro e per chi sta negli ospedali. Ma anche per i volontari che ci danno una mano e che vanno a consegnare il cibo e le medicine a casa degli anziani e che in questo momento non siamo in grado di difendere. La richiesta che è partita forte dalla Lombardia e da questa città nelle scorse ore è consentirci di avere protezione con mascherine, guanti e camici. Forse l’istanza più urgente insieme a quella di avere apparecchi di ventilazione per i pazienti gravi”.

Cesvi lancia la raccolta fondi “Andrà tutto bene”

Una richiesta quella del Sindaco Gori recepita dal Cesvi, organizzazione umanitaria italiana fondata a Bergamo nel 1985, con cui la nostra redazione ha avuto il piacere di collaborare in passato per raccogliere fondi per il Nepal in occasione del terremoto del 2015, che ha deciso di lanciare la raccolta fondi “Andrà tutto bene”, per sostenere l’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e assistere gli anziani soli a Milano e Bergamo.

“L’ospedale di Bergamo, che in questi giorni è alle prese con una delle più grandi emergenze mai viste, versa in una situazione di importante stress e ha bisogno di dare una risposta ai bisogni della città – spiega Cristina Parodi, ambasciatrice Cesvi -. Come me, diversi personaggi del mondo dello spettacolo, tra cui Michelle Hunziker, Paola Turani e Sofia Goggia, imprenditori e normali cittadini, hanno dato la propria disponibilità non solo per prestare il proprio volto raccogliendo fondi a favore dell’Ospedale bergamasco, ma anche per sostenere gli interventi di Cesvi in favore delle persone delle zone maggiormente colpite dal Coronavirus”.

Tutti gli ospedali hanno bisogno del nostro aiuto

Il numero dei contagi cresce in maniera significativa lungo lo Stivale e, uno dopo l’altro, tutti gli ospedali italiani si trovano in estreme difficoltà di gestione degli accessi in terapia intensiva. Ovunque scarseggiano respiratori e dispositivi di sicurezza, nonostante gli sforzi del Governo di rifornire le strutture di nuovi materiali in tempi rapidi. Per aiutare chi ci aiuta, raccolte fondi a sostegno degli ospedali stanno nascendo quotidianamente in ogni città italiana. In questi giorni stiamo dimostrando di essere un Paese unito, che sa privarsi delle libertà e abitudini quotidiane per il bene collettivo. Lo stiamo facendo restando a casa. Facciamolo ancora una volta, dimostriamo di essere uniti, seppur distanti, con una piccola donazione.

Tags

Articoli correlati

2 Commenti

  1. va bene la raccolta fondi ma perchè farla con un piattaforma californiana che su queste cose ci guadagna e non poco (leggere articolo di stefano feltri su il fatto quotidiano di domenica),Si chiama GOFOUNDME.
    E inoltre nessuno ha parlato di tagliare l’assurdo progetto che costa svariati miliardi per la costruzione degli aerei F35 cioè strumenti di morte,perchè non utilizzare questi soldi per strumenti di vita come le terapie intensive.
    Su questo neanche la sig.ra Parodi o di lei marito sig. Gori han proferito parola..

  2. Sono d ‘accordo con te… Cerca su you tube Mauro Scardovelli.. Ti si aprirà un mondo!
    Teniamo duro.. Ce la faremo.!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close