News

Pakistan e Italia insieme nella Giornata Internazionale della Montagna

Si è svolta a Islamabad la celebrazione dell’International Mountain Day e la terza edizione del Mountain film Festival, dopo una prima esperienza svoltasi a Skardu quattro anni fa.

Nella mattinata il programma prevedeva la proiezione di alcuni film di montagna grazie alla collaborazione del festival italiano Nuovi Mondi di Valloriate Cuneo, per gli studenti di alcune scuole superiori di Islamabad. La partecipazione è stata numerosa e molto interessata con la richiesta di numerose spiegazioni e interessanti commenti.

Nel pomeriggio si è invece svolta la parte più rilevante della festa a cui hanno partecipato oltre 400 persone. Si è iniziato con il discorso introduttivo dell’ambasciatore italiano in Pakistan Stefano Pontecorvo, il quale ha ricordato l’impegno della cooperazione italiana nel Gilgit Baltistan e in particolare in Karakorum. È seguito l’intervento di Zulfiqar Abbas Bukhari, Minister for Overseas Pakistan e Chairman of Tourism coordination Board, in cui ha sottolineato l’interesse del Governo del Pakistan alla promozione di un turismo sostenibile nel Gilgit Baltisan sia per i turisti stranieri che per quelli nazionali. Il Ministro ha anche sottolineato come le attività di promozione svolte negli scorsi anni, anche da EvK2CNR, hanno trasformato una zona povera con pochissime attività commerciali e opportunità alberghiere in una area in cui arrivano ogni anno quasi 2 milioni di turisti per i quali è necessario predisporre un piano di effettiva sostenibilità con attenzione all’ecoturismo. Ancora una volta sono state presentate anche le attività di pulizia annuale dei ghiacciai svolte anche con il supporto determinate di Moncler.

Hanno seguito due interventi di Maurizio Gallo e Ashik Khan in cui sono state esposte le attività svolte e in corso per lo sviluppo delle aree protette del Gilgit Baltistan e per la crescita socioeconomica delle comunità che vivono nelle valli delle Buffer zone dei Parchi, in particolare del CKNP e del Deosai per i quali si sta procedendo alla revisione e definizione degli Operational Plans. Ignazio Artaza, Resident Director di UNDP, ha poi evidenziato le attività e i progetti in corso e per i prossimi anni in particolare nel Gilgit Baltistan, area considerata strategica per le risorse che vi sono ricomprese, in particolare i ghiacciai che garantiscono gran parte delle risorse idriche del Paese.

Prima dell’inizio della proiezione dei film sono stati ricordati Leonardo Comelli e Daniele Nardi ai quali la giornata è stata dedicata. Un attimo di commozione anche fra i presenti, molti dei quali erano a conoscenza di quanto era avvenuto ai due alpinisti nelle montagne del Karakorum e di quanto le loro famiglie stanno facendo per aiutare le comunità locali nel loro nome.

Tra i film proiettati, provenienti dal Nuovi Mondi Festival di Valloriate, hanno avuto molto successo Age of Adam Ondra, la storia dell’arte dell’arrampicare del climber ceco, e il film Zabardast sullo sci in Karakorum. Al termine della serata un gruppo di musicisti provenienti dal Gilgit Baltistan ha allietato gli ospiti con musiche e danze locali coinvolgendo anche parte del pubblico sul palco.

Offerto dall’Ambasciata d’Italia, al termine delle proiezioni, c’è stato un buffet cui hanno partecipato gran parte dei presenti e che è stata l’occasione per un incontro e una discussione su cosa la montagna rappresenti per il Pakistan.

Tags

Articoli correlati

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close