• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Green

Il gipeto Avrì fa visita ai genitori prima dell’addio al nido familiare

Il 22 luglio scorso avevamo lasciato Avrì, il piccolo gipeto nato nel mese di marzo in Valsavarenche, sotto lo sguardo indiscreto della webcam del Parco Nazionale del Gran Paradiso, pronto a spiccare il volo.

L’involo di Avrì ha rappresentato il suo primo test di indipendenza, dopo essere stato assistito dai genitori nei primi 4 mesi di vita. Dopo 123 giorni trascorsi nel nido ha aperto le ali e ha dimostrato di essere diventato “adulto”, o meglio di non essere più un “pullus” ma un giovane gipeto.

Che fine ha fatto Avrì? Andiamo a scoprirlo insieme con il nuovo aggiornamento video dal Parco.

A volte ritornano…

Come avevamo preannunciato a fine luglio, a seguito del primo involo i piccoli gipeti non sono ancora totalmente indipendenti. Pertanto Avrì ha continuato a fare ritorno al nido, mantenendo un legame con i genitori. Lo abbandonerà definitivamente entro fine anno.

Mamma e papà gipeto intanto iniziano a prepararsi alla nuova stagione riproduttiva. Un ciclo che ricomincia e che non esclude la possibilità di un trasloco in un altro nido.

Nelle immagini della webcam li vediamo in fase di relax, o durante una delle visite del figliolo, che è decisamente cambiato nei mesi. Il suo piumaggio è diventato molto scuro, decisamente più scuro di quello dei genitori. Un viraggio tipico, che riguarda anche le penne. Crescendo e diventando adulto tenderà a schiarirsi.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.