• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Ambiente, Green

Un’aquila in volo sui ghiacciai alpini per mostrare gli effetti del cambiamento climatico

I ghiacciai alpini stanno soffrendo. Lo vediamo giornalmente attraverso le immagini satellitari, gli scatti di abili fotografi, monitoraggi in timelapse. Prove di quel cambiamento climatico che alcuni si ostinano a voler negare, finalizzate a sensibilizzare la collettività sulla necessità di adottare comportamenti, su piccola e grande scala, volti ad arginare un problema che appare inarrestabile.

Per incrementare la consapevolezza sugli effetti dell’innalzamento termico planetario sui nostri ghiacciai, la Eagle wings Foundation in collaborazione con Chopard ha ben pensato di mostrare al Mondo lo stato di sofferenza dei ghiacciai alpini in modo alternativo. Ovvero dal punto di vista di un’aquila in volo sulle Alpi.

Il volo di Victor su 5 ghiacciai alpini

Il protagonista di questo viaggio in quota dal titolo “Alpine Eagle Race”, che ha inizio ieri, si chiama Victor. L’aquila, con una webcam montata in groppa, sorvolerà 5 ghiacciai alpini in 5 diversi Stati

Secondo i calcoli, ieri Victor è volata nei cieli della Svizzera sul Corvatsch (3.303 m), oggi raggiungerà il Dachstein (2.995 metri) in Austria. Sabato sarà sullo Zugspitze (2.962 metri) in Germania e in ultimo lunedì 7 arriverà in Francia, sull’Aiguille du Midi (3.842 metri).

La videocamera registrerà nel mentre a 360° i paesaggi che lo stesso Victor avrà modo di vedere con i suoi occhi. A seguire i suoi spostamenti sarà il falconiere Jacques-Oliviers Travers, che ha già realizzato dei voli di prova in vista di questa avventura a lungo chilometraggio.

Un progetto dall’alto valore culturale

La collezione di immagini servirà come base per una pellicola, da realizzarsi probabilmente in collaborazione con National Geographic.

Al di là dello scopo cinematografico, elemento più importante è il valore culturale del progetto. Victor fornirà nuove prove dei cambiamenti in atto sulle montagne alpine.

“Le Alpi, il cuore bianco d’Europa, sta sciogliendosi e morendo – si legge nel video di presentazione dell’iniziativa – ad un ritmo difficile da immaginare”.

L’aquila porterà a termine una sua sfida personale che si presenta come metafora della corsa contro il tempo che il Pianeta si trova ad affrontare nel tentativo di salvare le nevi perenni. O perlomeno rallentarne la progressiva inarrestabile perdita.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.