News

Noi Alpi – Viaggio nelle Alpi

È in edicola “Viaggio nelle Alpi”, il numero 100 di Meridiani Montagne.

Ve lo presentiamo con tre racconti, che ci accompagneranno da oggi per le prossime settimane, di Marco Albino Ferrari, protagonista insieme all’antropologo Annibale Salsa di questo viaggio da Trieste a Ventimiglia per ritrovare i luoghi raccontati da Montagne in cento numeri monografici.

 

 

È un mattino grigio, che ben poco sa di primavera, quando saliamo sulle prime alture a ovest della Laguna di Grado, per gettare uno sguardo dall’alto del Monte San Michele, 275 metri. Giriamo su noi stessi, solleticati da una sottile pioggia intermittente, per renderci conto dello spazio che ci circonda. Con il mio timido dito indico ad Annibale, che è il più profondo e severo conoscitore delle Alpi, le diverse montagne. Da una parte l’inverno tardivo delle Alpi Giulie ancora imbiancate, dall’altra il mare di Monfalcone, punto più a nord dell’Adriatico, che si perde in una lontananza indistinta, grigia e cobalto.

Per quanto possiamo essere abituati, dopo tanti reportage realizzati negli anni in giro per le Alpi, questo nuovo giorno di partenza è per noi carico di aspettative. Sono mesi che lo attendiamo. Abbiamo studiato l’itinerario tappa per tappa, contemplato in silenzio le carte sparse sul tavolo e ci siamo ripetuti «tutto è a posto», con lo sguardo che ormai si incrociava dopo ore passate a pianificare. Ma non è l’incognita di eventuali imprevisti a tenerci in tensione – gli imprevisti sono il sale del viaggio –, c’è dell’altro che nell’ora di mollare gli ormeggi ci emoziona.

Lunedì 6 maggio 2019 è un giorno speciale perché stiamo per affrontare il coronamento di un lavoro partito nel 2002. Allora, come oggi, a condividere l’avventura c’era l’antropologo Annibale Salsa. Il primo numero, uscito nel novembre di quell’anno, inaugurava la serie di monografie della nostra rivista, con l’intenzione di creare nel tempo uno scaffale dedicato alle montagne alpine: 1 Monte Bianco, 2 Brenta, 3 Stelvio, 4 Alpi Giulie… Abbiamo confezionato 99 numeri. E questo, il numero 100, è il racconto di viaggio attraverso i luoghi già trattati della catena alpina, per verificare di persona come sono cambiati e quale futuro li potrebbe attendere.

Che vista dal Monte San Michele! Siamo su una terrazza formidabile che domina buona parte dell’altopiano del Carso, un punto tristemente strategico: qui si sono combattute le reiterate battaglie “dell’Isonzo”. Lapidi, croci, crateri provocati dalle esplosioni. Ogni cosa intorno a noi parla della guerra e dei suoi eroi. Ma siamo arcistufi delle celebrazioni del Quindicidiciotto che in questi anni di anniversari non hanno avuto freni (l’inutile carneficina della Prima guerra mondiale a nostro parere non si celebra, si rielabora come un grane lutto nazionale). Così alziamo presto i tacchi e scendiamo il breve sentiero che conduce al parcheggio. Saliamo in machina. Ingrano la marcia. «Alpi, neve, freddo. Arriviamo!». 

 

Continua sul numero 100 di Meridiani Montagne. 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi anche

Close
Back to top button
Close