• Il primo sito italiano sul mondo della montagna e dell'alpinismo
Alta quota

Selena Khawaja, a 10 anni in vetta allo Spantik

Una piccola alpinista pakistana ha raggiunto la vetta dello Spantik (7.027 m), nel Karakorum occidentale, a soli 10 anni. Un’impresa che fa di Selena Khawaja la più giovane ad aver salito una montagna oltre i 7 mila metri.

E a quanto pare superare quota 7.000 non si è rivelato sufficiente a colmare la sua voglia di avvicinarsi al cielo. Il prossimo obiettivo è già chiaro e pianificato per la prossima estate: scalare l’Everest.

Selena diventerebbe così la più giovane alpinista ad aver raggiunto il Tetto del Mondo. Record attualmente detenuto dallo statunitense Jordan Romero, salito a quota 8.848 m all’età di 13 anni nel 2010.

Una principessa in vetta allo Spantik

“Principessa della montagna”. È così che i giornali pakistani hanno ribattezzato la piccola Selena in questi anni, estasiati dalle sue imprese in quota. Quasi a consacrarla come mito nazionale. La sua ultima salita in vetta allo Spantik è stata addirittura definita una conquista che “ha reso orgoglioso il Pakistan”, come recita una nota ufficiale diffusa dal governo.

Strano a dirsi ma Selena ha iniziato solo due anni fa a fare le prime escursioni, partendo dalla sua casa di Abbottabad, nella provincia pakistana di Khyber Pakhtunkhwa. La prima salita, in compagnia del padre Yousaf, istruttore ed escursionista di 59 anni, l’ha portata in vetta al Miranjani (2.992 m) in Pakistan. Da allora non si è più fermata. In breve è stata in grado di raggiungere quota 5.000 poi 6.000. A spingerla sempre più in alto, come ha dichiarato al Daily Telegraph, sono i panorami di cui è innamorata. Non c’è escursione che non la veda sorridente.

Il suo allenamento consta di escursioni sulle montagne attorno casa e varie ore al giorno trascorse nel centro fitness gestito dal padre, il suo primo e più grande fan. “È molto brava a scalare. In alcuni punti è più veloce di me e in altre volte sono più veloce io – ha raccontato al Daily Telegraph – All’inizio il mio scopo era di avvicinarla a qualche tipo di sport, ma non sapevo quale. Quando siamo andati in gita sul Miranjani, mi sono reso conto che in sei mesi aveva dimezzato il tempo di scalata”. 

Una carriera davvero rapida che ricorda quella dell’altrettanto promettente Selah Schneiter, la giovane climber del Colorado che lo scorso mese, a soli 10 anni, ha salito “The Nose” su El Capitan. Di Selah si potrebbe dire che sia nata in parete. Portata dai genitori, climber a loro volta, fin da piccola nella Yosemite Valley Camp 4, ha iniziato fin da piccola ad arrampicare nelle località più celebri degli USA insieme al padre Mike Schneiter, proprietario della Glenwood Climbing Guides.

Missione Everest

Selena punta all’Everest per l’estate 2020, sognando di battere il record di Jordan Romero. Ecome avvenne già in occasione della salita di quest’ultimo nel 2010, iniziano a montare le polemiche. Se da un lato c’è chi la stimola ad andare avanti, superando di volta in volta i suoi limiti, alcuni medici pakistani hanno dichiarato che esperienze così rischiose andrebbero sempre evitate quando si tratta di bambini. E in fondo non si può certo definire altrimenti la piccola Selena.

Jordan e il padre erano stati tacciati di incoscienza nella loro decisione di puntare all’Everest. A causa del divieto di salita under 16 attivo sul versante nepalese, Romero era dovuto salire dalla nord. Le polemiche sollevate dal record avevano indotto poi anche le autorità cinesi a vietare la salita dal versante tibetano, sotto i 18 e sopra i 60 anni. Il sogno di Selena è di certo grande. Bisognerà capire come renderlo realizzabile di fronte a simili restrizioni.

Articolo precedenteArticolo successivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.