Green

WWF Italia. Tre droni per la salvaguardia dei lupi

Negli scorsi giorni alle guardie volontarie del WWF Italia sono stati consegnati tre droni che saranno utilizzati per le attività in difesa del lupo.

I 10.000 € di costi sostenuti per l’acquisto delle attrezzature (7500 €), per la formazione del personale (2000 €) e per le attività di monitoraggio (500 €) derivano dalla campagna di raccolta fondi “SOS Natura d’Italia”, lanciata dal WWF Italia nel 2017 a difesa del lupo.

In totale sono stati raccolti 63.000,30 €, a dimostrazione di quanto questa specie, un vero e proprio simbolo della biodiversità della nostra penisola e in continuo pericolo a causa di bracconaggio, incidenti stradali e richieste di legalizzazione degli abbattimenti, stia a cuore agli italiani.

Il totale dei fondi è stato ripartito in tre aliquote: 36.000 € per le attività di riduzione del bracconaggio e delle morti accidentali (nell’ambito delle quali sono stati acquistati i droni), 17.000,30 € per la prevenzione dei danni con cani da guardiania e 10.000 € per il miglioramento della relazione tra uomini e lupo.

L’impiego dei droni a salvaguardia della biodiversità è una pratica già testata e consolidata in Africa, dove sono utilizzati per monitorare elefanti e rinoceronti. Sul territorio nazionale consentiranno di monitorare delle zone ampie e poco accessibili attraverso l’impiego di altre strumentazioni, sia in aree in cui è nota la presenza stabile della specie sia in aree caratterizzate da ricolonizzazione recente.

Dall’analisi delle immagini registrate sarà più facile smascherare bracconieri, identificare auto sospette e scoprire atti illegali. Grazie all’installazione di termocamere a infrarossi, le guardie WWF potranno anche effettuare monitoraggi notturni. Un particolare non da poco, considerando che la maggior parte degli atti criminosi vengono compiuti dopo il calare delle tenebre.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close